Sport

Gasperini: Dybala-Miccoli insieme? Non schiero due punte dall'inizio

L'allenatore: "La partita col Bologna è importante, non pensiamo al derby. Per salvarsi bisogna anche fare punti in trasferta". Sul baby argentino: "Bella sorpresa, ma difficilmente giocherò con due attaccanti dal primo minuto"

Gian Piero Gasperini @Tm News-Infophoto

Ora che il Palermo ha ritrovato i tre punti, Gian Piero Gasperini sa che bisogna andare oltre. Ovvero che occorre conquistare più spesso il bottino pieno fuori dalle mura amiche. “La salvezza passa anche dalle gare in trasferta – afferma l’allenatore piemontese oggi in conferenza stampa al Tenente Onorato – e dobbiamo assolutamente sfatare questo tabù”. E la trasferta di Bologna dà subito ai rosa la possibilità di obbedire agli ordini del tecnico. Tra l’altro al Dall’Ara, ad aprile scorso, è arrivato l’unico successo del Palermo fuori casa.

“DYBALA, CHE SORPRESA”. Tra l’altro ora c’è una carta in più da giocarsi. Quel Paulo Dybala che domenica ha incantato il Barbera. “E’ stata una bella sorpresa – confessa Gasp – perché gli ho visto fare in partita quello che fa negli allenamenti. Però non bisogna illudersi, ha 19 anni e può capitare qualche gara storta”.

“DYBALA-MICCOLI? MAI DALL’INIZIO”. Di sicuro c’è che dal primo minuto l’allenatore non è intenzionato a proporre due attaccanti. “Miccoli-Dybala? Come non gioco con due portieri – spiega Gasperini – non gioco con due attaccanti almeno dall’inizio”. E allora per la sfida conto i rossolù di domenica il baby argentino si candida per rigiocare da titolare. Anche perché Miccoli non ha ancora smaltito l’infortunio. “Se si dovesse giocare oggi – rivela il tecnico – non ci sarebbe. E’ motivato, sta provando a recuperare subito, io spero di averlo per il Catania”.

“DERBY? PRIMA IL BOLOGNA”. Ma guai a pensare già allo scontro con gli etnei. “Non abbiamo problemi di diffide perché per noi la partita contro gli emiliani è importantissima. Vincere lì potrebbe cambiare gli scenari”, dice Gasperini.

L’ASCESA DI KURTIC E MUNOZ. E all’ombra delle Due Torri due protagonisti potrebbero essere Kurtic e Munoz. Il centrocampista sembra aver battuto la concorrenza di Rios per affiancare Barreto, almeno per il momento. “Sta facendo bene – lo prumuove il mister – così come aveva fatto bene a Varese”. Il difensore, a parte Roma, sta alzando il rendimento di partita in partita. “Ha fiducia, quando i ragazzi hanno margini di crescita, giocando possono migliorare sempre”, chiude il tecnico.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasperini: Dybala-Miccoli insieme? Non schiero due punte dall'inizio

PalermoToday è in caricamento