Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Mangia pronto per l'esame di San Siro "Milan in difficoltà? No, incavolato"

L'allenatore alla vigilia della sfida coi rossoneri: "Hanno grandi giocatori e sono i campioni d'Italia. Cassano e Ibra col mal di pancia? Spero non venga il mal di testa a me". Miccoli? "E' convocato, vedremo"

Devis Mangia, tecnico del Palermo

"Un Milan in difficoltà? No, mi aspetto un Milan incavolato". L'allievo Devis Mangia teme l'esame San Siro. Affrontare i campioni d'Italia in ritardo in classifica, con Miccoli non al cento per cento e molti giocatori rientrati solo ieri dalle nazionali sudamericane è quanto di più duro potesse capitare al Palermo. Ma il tecnico, alla vigilia del match, come sempre, è fiducioso.

TENTARE L'IMPRESA. "Sappiamo il valore del nostro avversario - afferma l'allenatore rosanero -. Loro sono i campioni d'Italia, hanno giocatori importanti. Noi proveremo a impensierirli. Dobbiamo fare la nostra partita. Bisogna capire i momenti del match: dovremo difenderci, attaccate e gestire il match. Dobbiamo solo capire il momento opportuno".

INCOGNITA MICCOLI. Il dubbio Miccoli sarà sciolto solo poche ore prima della partita. "Fabrizio è convocato - dice Mangia - poi vedremo. Facciamo un po’ di pretattica. Abbiamo ancora qualcosa da poter valutare domani mattina, quindi vedremo. Non ho parlato con lui dopo l'allenamento, ma le sensazioni sono positive". Formazione? "Ovviamente non dico chi giocherà. Non ho ancora parlato con la squadra, ho rispetto per i giocatori e non scopriranno mai chi gioca e chi non gioca attraverso i giornali".

SICUREZZA MANTOVANI. Una certezza è il sostituto di Balzaretti, sarà Andrea Mantovani che ha giocato solo una manciata di minuti col Siena. "Mi spiace che non ci sia Balzaretti - dice Mangia - perché tutti vorrebbero giocare a San Siro. Sono felicissimo di Andrea perché da ampissime garanzie".

CHE EMOZIONE IL MEAZZA. "Finché non arriverò allo stadio - spiega il mister rosanero - sarà tutto normale, proprio come la partita con l'Inter. Meno male che il dottore è mio amico e lo terrò vicino come all'Olimpico". La fede interista? "Io mi sento soltanto del Palermo".

SCHIERAMENTO. Una punta e un trequartista o due punte? "E' possibile - risponde Mangia - che io schieri una prima e una seconda punta. E' una soluzione che abbiamo provato. Abbiamo giocatori che possono interpretare bene questo  modulo".

IBRA E CASSANO. Le due stelle milaniste col mal di pancia? "Sono situazioni che non conosco - afferma l'allenatore - e non mi permetto dicdare opinioni a riguardo. Spero di non dover prendere un'aulin per il mal di testa. Noi dobbiamo andare a Milano per fare la nostra partita. In questi match è importante divertirsi, prima di tutto, piuttosto che sentire il peso della tensione".

OBIETTIVI? UN PASSO ALLA VOLTA. Dieci punti dopo cinque partite e già si parla di Europa, ma Mangia resta cauto: "Non mi interessa guardare la classifica perché se cosi fosse potremmo solo crearci dei problemi. Per ora penso solo a domani sera, poi si vedrà".

I NAZIONALI. Pinilla, Hernandez, Barreto, Tzorvas, Ilicic, Bacinovic sono stati impegnati con le loro nazionali in settimana, Mangia è tranquillo: "Li ho visti carichi. Se sono stanchi lo hanno nascosto bene... Oggi hanno lavorato con la squadra e stanno bene".

ZAMPARINI E IL PESO DELL'ALLENATORE. Zamparini ha detto che il tecnico conta poco, Mangia non ci casca. "Non so, io cerco di fare meno danni possibile, ho dei giocatori bravi, male che vada sono io che sbaglio la formazione".

ALVAREZ, BERTOLO E ILICIC. Alvarez o Bertolo? "Potrebbero anche giocare entrambi. L'uno non esclude l'altro". Ilicic parla poco italiano?  "Io - dice il mister - gli parlo tranquillamente nella nostra lingua. Non intrattiene discorsi da "Divina Commedia", ma c'è una certa comunicazione. Lui è molto riservato. L'importante è che faccia bene domani, se giocherà"

 

 
I CONVOCATI PER LA SFIDA CONTRO IL MILAN

 

PORTIERI: Benussi, Brichetto, Tzorvas.
DIFENSORI: Aguirregaray, Cetto, Mantovani, Munoz, Pisano, Silvestre.
CENTROCAMPISTI: Acquah, Alvarez, Bacinovic, Barreto, Bertolo, Della Rocca, Ilicic, Lores, Migliaccio, Zahavi.
ATTACCANTI: Hernandez, Miccoli, Pinilla.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia pronto per l'esame di San Siro "Milan in difficoltà? No, incavolato"

PalermoToday è in caricamento