Giovedì, 24 Giugno 2021
Sport

Miccoli: "Bisogna essere onesti" Zampa chiede fiducia ai tifosi

Il capitano del Palermo crede nel gruppo ma vuole che sia chiaro che la squadra "non è quella dell'anno scorso". Il presidente scrive ai supporters: "Stateci vicini, i giocatori danno tutto ma hanno bisogno del vostro tifo"

Fabrizio Miccoli in conferenza stampa (foto Campolo)

"Bisogna dare tutto il tempo necessario a Sannino, che insieme al suo staff sta dando il massimo. L'importante è essere chiari con se stessi e con il il pubblico. Si guardi il caso dell'Udinese. Parlano di salvezza ogni anno, e poi da 3-4 stagioni arrivano puntualmente in Champions". Miccoli, intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa al "Tenente Onorato" predica onestà e analizza il difficile periodo attraversato dalla squadra: "Abbiamo avuto la sfortuna di incontrare due squadre molto più forti di noi, che avevano iniziato un mese prima per via delle coppe. Abbiamo lavorato tanto in ritiro, non è una questione fisica"

Il capitano rosanero trova spazio per parlare anche del mercato: "Ho sentito dire che questa squadra è come quella dell'anno scorso, ma non possiamo nascondere le cose. Abbiamo perso pezzi importanti. Non siamo il Palermo che andò a vincere 3-0 a Torino con la Juve. Da quello che ho letto e sentito, anche io mi aspettavo qualche colpo e non credevo saremmo rimasti questi che siamo. Ciò non vuol dire che non abbiamo le carte in regola per giocarcela con gli altri club. Possiamo fare bene e salvarci, togliendoci magari qualche soddisfazione con squadre importanti - poi continua, parlando anche dello stato psicologico dei compagni - È una squadra giovane che ha cambiato tanto. Molti hanno paura perché non sentono la fiducia dell'ambiente e i primi fischi appesantiscono il morale, ma questo non deve diventare un alibi. Stiamo cercando di venirne fuori, ci stiamo sforzando e lavoriamo tanto e bene. Dobbiamo dimostrarlo nei 90 minuti la domenica".


ZAMPARINI AI TIFOSI - Il presidente della società di viale del Fante, questa mattina, si è rivolto ai supporters rosa con una lettera aperta: "Ieri ero a Udine e un gruppo di tifosi dell’Udinese mi ha chiesto: cosa succede a Palermo? Ho risposto: come a Udine, siamo a 0 punti dopo 2 partite; con una differenza: a Palermo sono “catastrofici” mentre a Udine siete certi che rimedierete. Ecco, questo dico ai tifosi: bisogna convivere anche con un momento difficile, pensando insieme al futuro con ottimismo, perché io, la società, i giocatori, l’allenatore non abbiamo mai mollato né molleremo. Perinetti, Sannino e tutto lo staff lavoreranno bene: per questo li ho presi. Nessun imprenditore oggi può investire nel calcio: ci sono problemi più gravi […] Io forse non rivedrò più la grossa cifra che ho messo negli anni nel Palermo, ma lavorerò con i miei collaboratori per ottenere i migliori risultati. Non siamo una squadra scarsa: leggete la formazione che l’anno scorso ha battuto alla prima giornata l’Inter 4-3, non la ritengo più forte di questa. Ai tifosi chiedo: stateci vicini, i giocatori danno tutto ma devono essere supportati dal costro tifo. Non mollate che noi non molleremo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miccoli: "Bisogna essere onesti" Zampa chiede fiducia ai tifosi

PalermoToday è in caricamento