menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Zerbi in conferenza alla vigilia di Cagliari-Palermo

De Zerbi in conferenza alla vigilia di Cagliari-Palermo

Cagliari-Palermo, De Zerbi suona la carica: "Vincere per riacquistare autostima"

Il tecnico si prepara alla sfida facendo i conti con la stanchezza dei giocatori: "Fosse per me Diamanti giocherebbe sempre, Quaison possibile titolare. Attenti a Borriello e Sau". E intanto Zamparini vola in Sardegna

"Diamanti è insostituibile, così come Gazzi e Aleesami, ma a causa delle tante partite giocate in pochi giorno dovrò confrontarmi nelle prossime ore con il mio staff medico. Quaison potrebbe giocare dall’inizio". Cagliari-Palermo in un lunedì sera da "dolcetto o scherzetto". Con la beffa, più che scherzetto, che il tecnico bresciano con ogni probabilità dovrà affrontare il match più importante da quando è arrivato in Sicilia con alcune scelte obbligate.

"Andelkovic ha recuperato. Per quanto riguarda ‘Alino’ - svela De Zerbi - non vorrei rischiare qualche affaticamento muscolare. Diamanti è un leader, un generoso e un vero e proprio trascinatore. Dipendesse da me - dice - lo farei giocare ogni partita. Rajkovic tornerà in gruppo la prossima settimana, mentre per quanto riguarda Gonzalez i tempi di recupero sono più lunghi". Il compito di mister De Zerbi adesso è quello di lasciarsi alle spalle le partite perse contro Torino, Roma e Udinese e trovare la retta via.

LEGGI ANCHE: CAGLIARI-PALERMO, LE PROBABILI FORMAZIONI

"Dispiace se penso a quello che stavamo riuscendo a fare prima della sosta. Contro l’Udinese non mi aspettavo assolutamente di prendere gol. La voglia di vincere ci ha fatto perdere la concentrazione. Dobbiamo rimanere compatti e non perdere mai di vista l’obiettivo. Domani ci aspetta un Cagliari che subisce diversi gol ma che attacca con tanti giocatori. Parliamo di una squadra di assoluta qualità che può contare su elementi del calibro di Borriello, Sau, Padoin e Isla. Dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che riusciremo a creare".

Intanto il patron del Palermo Maurizio Zamparini raggiungerà la squadra in Sardegna per dare tutto il suo apporto. "Ho sentito il presidente – aggiunge il tecnico rosanero - e posso assicurarvi che mi è sembrato abbastanza tranquillo. Abbiamo commentato la partita di giovedì sera e niente di più. La pressione che sento è sempre la stessa. Preparo ogni partita allo stesso modo, con la stessa voglia e con la stessa intensità. Quella di domani non sarà una partita speciale".

Per De Zerbi l’obiettivo principale è quello di "vincere per ripartire e riacquistare autostima. Conquistando i tre punti a Cagliari, potremmo tornare a sorridere. Per vincere, però, bisogna crederci". De Zerbi ha poi voluto rispondere a chi afferma che squadre come Crotone e Palermo rovinerebbero la qualità del campionato italiano. "Bisogna sempre accettare ogni tipo di critica. Spero che queste parole smuovano l’orgoglio dei miei ragazzi. Abbiamo bisogno di tre ingredienti fondamentali: cuore, testa e orgoglio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento