Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport

Collesano, il memorial Giacinto Gargano nel segno dei Florio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Collesano 10 luglio 2016 - Serata veramente emozionate, quella di sabato 9 luglio, emozionante per Michele Gargano, Conservatore del "Museo Targa Florio" e per il Sindaco Angelo Di Cesario. La manifestazione, alle quale è stato dato titolo "La Belle Epoque dei Florio - Memorial Giacinto Gargano", ha regalato un momento di cultura e commozione indimenticabile che i tanti presenti hanno mostrato di aver particolarmente apprezzato. Michele, che come abbiamo già scritto, è oggi il Conservatore dello stesso Museo fondato, con sacrificio e con grande amore per la "Targa Florio" e per lo sport automobilistico in genere, da suo padre Giacinto, ha sovrinteso all'evento che ha avuto inizio con una sfilata di splendide autostoriche, tra le quali ha spiccato, senza togliere nulla alle altre, l'Alfa Romeo 33tt3 che Nani Galli ed l'austriaco Helmut Marko, seppero condurre, alla Targa Florio del 1972 e che, dopo una temeraria rimonta sulla Ferrari 312 P/B di Arturo Merzario e Sandro Munari, poi risultata prima al traguardo, seppe piazzarsi al secondo posto assoluto di quella memorabile gara, facente parte dell'allora ambito "Campionato Mondiale Marche". L'onore di far sfilare, a motore rombante, la gloriosa Alfa Romeo, a Nuccio Salemi, Conservatore del Museo "Targa Florio" di Termini Imerese.

Apprezzatissime, sia la mostra statica degli splendidi modelli portati a Collesano da "Effemodels" di Palermo, sia l'esposizione delle tele del maestro Serafino Barbera, tutte ispirate, come da copione, alla "Targa Florio".

In Piazza Mazzini, per la conduzione dell'elegante Flaminia MIcales dei Kopke, oltretutto già "navigatrice" di un certo rilievo, la serata è entrata nel vivo con il racconto riguardante l'opera svolta da Giacinto Gargano, dall'idea della Collesano - Piano Zucchi, prestigiosa cronoscalata, da lui ideata, sino alla fondazione del Museo "Targa Florio" che vide la luce, come lo stesso Michele ha narrato, il 27 giugno 2004. Il Conservatore ha voluto inoltre ringraziare il pilota cerdese Totò Riolo, presente a Collesano, con il collega e Campione del Mondo 2013 del "Ferrari Challenge, il palermitano Giosuè Rizzuto e con loro anche il preparatore e pilota Domenico Guagliardo che a Collesano ha portato la sua splendida Porsche 997. L'attenzione si è poi soffermata sulla presenza di donna Costanza Afan De Rivera, ultima discendente dei Florio ed infine sula prestazione meritoria della Associazione Sportiva Dilettantistica "Motostaffette Sicilia Pellegrini", i quali hanno dato un apporto encomiabile alla buona riuscita della manifestazione, curando gli aspetti logistici della sicurezza per il pubblico.

Applausi scroscianti per le danze, in abiti dell'800, dei Costumanti della "Nobil Art eventi Made in Italy"di Linda Caruso, presente ed emozionata come se fosse la sua prima. Ringraziamenti anche per la Protezione Civile che ha dato un sostanziale apporto alla buona riuscita della manifestazione, così come per le Forze dell'Ordine. Ringraziamenti anche per i componenti il Consiglio di Amministrazione dello stesso "Museo Targa Florio", dal Presidente Onorario Nino Vaccarella ad Angelo Pizzuto Presidente, oltretutto dell'ACI Palermo; da Alessia Dispensa, consigliere comunale a Fabio Lo Sicco, che riveste inoltre la carica di Presidente del Distretto Turistico Targa Florio; sino a giungere a Daniela Zisa, Presidentessa della Fondazione "Targa Florio".

Rosario Lo Cicero Madè

tessera OdG 153416

La magica serata, si è conclusa con l'appuntamento fissato per l'edizione 2017.

Rosario Lo Cicero Madè

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collesano, il memorial Giacinto Gargano nel segno dei Florio

PalermoToday è in caricamento