Cuore e testa: il Palermo sbanca Cittanova (4-2) e vola a +7 dal Savoia

Sei gol, due rigori e ultimi 16 minuti giocati in 10: in Calabria succede di tutto ma i rosanero portano a casa i tre punti. All'inizio la ribaltano Floriano e Langella. Poi dopo il pari firmato da Tiripicchio, Peretti e Floriano la chiudono nei minuti finali

Foto www.erreemmenews.it

Un "pazzo" Palermo strappa in extremis i tre punti a un’ottima Cittanovese: allo stadio Morreale-Proto (nella foto tratta da www.erreemmenews.it) succede davvero di tutto, ma alla fine la spuntano i rosa grazie a un colpo di testa di Manuel Peretti e al tap in di Floriano nei minuti finali del match: giallorossi sconfitti 4-2. Sei gol, due rigori (uno per parte) un’espulsione e quasi otto minuti di recupero, sono soltanto un piccolo riassunto di quello che è andato in scena a Cittanova.

Cittanovese-Palermo 2-4: gli highlights | Video

Il Palermo va in svantaggio dopo neanche tre minuti di gioco, ma poi ribalta i padroni di casa che non si arrendono e al 75’ trovano il gol del momentaneo 2-2. Da lì in poi inizierà la sagra dei colpi di scena: Lancini si becca l’ennesimo cartellino rosso della stagione, lascia i propri compagni in inferiorità numerica e il Palermo è costretto ad accarezzare l’idea di portare a casa solo un punto. Ma alla fine fa festa. Festa doppia per il mezzo passo falso del Savoia che pareggia sul campo del Roccella: rosa a più sette dai campani.

La partita

Out Crivello, dentro Accardi. E in campo si rivede anche Vaccaro. Una buona e una cattiva notizia per Pergolizzi a ridosso del calcio d’inizio del match di Cittanova. Costretto ad alzare bandiera bianca “El Tractor” a causa di alcuni acciacchi muscolari accusanti in settimana, al suo posto però c’è un altro palermitano: Andrea Accardi. A sinistra invece torna Vaccaro, uno dei migliori dei rosa prima della lunga squalifica di tre giornate rimediata sul campo del San Tommaso. Il suo rientro è sicuramente una gran bella notizia per Pergolizzi, che in queste ultime settimane ha dovuto stringere i denti in difesa, oltre che mutare più volte l’assetto tattico del Palermo. Nel 4-3-3 del tecnico rosanero c’è spazio anche per Langella, preferito questa volta a kraja al fianco di Martin e Martinelli. Tutto confermato invece in avanti col Tagliagole pronto a fare “squadra” con i soliti e sempre più propositivi Floriano e Felici.  Dall’altro lato mister Ferraro passa al 4-4-1-1 dopo lo stop esterno col Savoia. In avanti i giallorossi si affidano a Tiripicchio, pronto ad agire alle spalle dell’unica punta Kacorri. 

Inizio shock per il Palermo, neanche il tempo di cominciare ed è già 1-0 per i padroni di casa: a portare in vantaggio i calabresi il numero 11 Giaimo, bravissimo a raccogliere un traversone di Sessa che trova impreparata tutta la linea difensiva dei rosa. Immobile Pelagotti, così come i circa 100 sostenitori arrivati a Cittanova. Pergolizzi pietrificato in panchina. Giusto il tempo di metabolizzare quanto accaduto però e il tecnico rosanero per tutto l’arco del primo tempo non farà altro che alzare la voce per provare a suonare la sveglia ai suoi giocatori, soprattutto al terzetto di centrocampo, totalmente assente in fase di impostazione, talmente tanto che la Cittanovese -  prima e dopo aver incassato il gol del pareggio -  sfiorerà più volte la seconda rete della giornata. Superlativo Pelagotti. Pochi squilli invece a tinte rosa, un gol del “Tagliagole” in fuorigioco e una conclusione violenta di Vaccaro dalla distanza, poi tanto possesso palla confuso. Per fortuna dei rosa però alla mezz’ora di gioco sarà il solito Felici ad accendere la lampadina e a mettersi sul groppone il peso di tutto l’attacco: classica serpentina terminata in area, dopo essere stato steso da Cianci: il contatto fra il talento scuola Lecce e il capitano dei giallorossi non lascia dubbi. Dal dischetto va Floriano che con un’innaturale freddezza spiazza Latella e ristabilisce la parità. 

Che emozioni nella ripresa

Nessun cambio a inizio ripresa, a dare manforte al tecnico rosanero sono stati sicuramente gli ultimi cinque, positivi, minuti della prima frazione di gioco, dove il Palermo ha saputo assediare nella propria metà i campo i padroni di casa con un’intensità quasi asfissiante.  E infatti dopo neanche due minuti di gioco i rosa troveranno anche il gol del vantaggio grazie a un destro imprendibile di Langella su un ottimo assist di Vaccaro. Premiate dunque le sensazioni di Pergolizzi nell’intervallo, l’undici messo in campo adesso sembra garanzie. Eppure,  come spesso accade ai rosa, da un rigore procurato a uno concesso: trattenuta  - forse anche un po' ingenua - di Vaccaro su Neri, l’arbitro (anche questa volta) non ha dubbi e concede il penality. Dal dischetto va Tiripicchio che con un grande cucchiaio beffa sia Pelagotti che i rosa. Nei minuti finali del match Lancini si beccherà il secondo giallo della giornata per eccessive protese, costringendo i propri compagni di squadra a chiudere il match in inferiorità numerica. Il Palermo accusa il colpo, rischia addirittura di perderla  ma al minuto 88 va nuovamente in vantaggio grazie a un colpo di testa di Manuel Peretti: esplodono i sostenitori dei rosa, e con essi anche il presidente Mirri presente allo stadio Morreale-Proto. Dopo otto minuti di recupero il Palermo potrà finalmente far festa, non prima però di aver visto Floriano insaccare il pallone in porta negli ultimi sgoccioli di questo incredibile match per il 4-2 finale. Il Palermo soffre, ma vince. 

Tabellino e pagelle

MARCATORI: 3’ Giaimo; 31’ Floriano; 47’ Langella; 70’ Tiripicchio; 88’ Peretti; 90+ Floriano. 

CITTANOVESE 2: Latella, Lavilla, Paviglianiti (61’ Biondo), Sessa, 5 Neri, 6 Cianci (Cap.), 7 Gioia, 8 Amato, 9 Kacorri, 10 Tiripicchio (77’Cordova), 11 Giaimo (72’Costa). All. Ferraro

PALERMO 4: Pelagotti 6,5, Accardi 5,5, Lancini 4,5, Peretti 7, Vaccaro 6,5 (80’ Ambro); Martinelli  5,5(Cap.), Martin 5,5 (56’ Mauri), Langella 7; Floriano 7, Sforzini 6 (90' Ficarrotta), Felici 6,5 (77’ Silipo). All. Pergolizzi.

ARBITRO: Ettore Longo

NOTE – Ammoniti: 30’ Cianci; 49’ – 83’ Lancini; 73’ Kacorri; 86’ Biondo; espulso: Lancini 82’ 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento