Anche Dario Mirri insieme a Preziosi per salvare il Palermo, la trattativa va avanti

L'imprenditore palermitano, leader nel campo della pubblicità e della ristorazione, sarebbe pronto a rilevare una minoranza delle quote del club insieme all'attuale presidente del Genoa

Dario Mirri ed Enrico Preziosi

C'è un imprenditore palermitano insieme ad Enrico Preziosi nella società che sta trattando per acquistare il Palermo dopo il fallimento dell'avventura inglese. Si tratta di Dario Mirri, leader nel campo della pubblicità e della ristorazione con una grande passione rosanero, che sarebbe pronto a rilevare una minoranza delle quote del club. Preziosi, che ormai da diverso tempo vorrebbe vendere il Genoa, avrebbe intravisto nel Palermo la possibilità di scrivere un nuovo capitolo nel mondo del calcio. Ma la trattativa - in corso a Milano - è tutt’altro che chiusa.  

Altro che emissario di una cordata statunitense, come si era pensato all'inizio. Preziosi si è sempre mosso in prima persona. Quarantotto ore di riunioni fiume a Milano, che adesso però sembrano destinate a diventare molte di più, tra l’avvocato Bettini, Dario Mirri e naturalmente Enrico Preziosi. Incontri proficui dove alla fine sarebbero anche riusciti ad avere delucidazioni esaustive circa l’attuale (e reale) situazione finanziaria del club: debiti di oltre 40 milioni che non ha spaventato più di tanto il fondatore di Giochi Preziosi. L’imprenditore 70enne si farebbe carico della maggior parte dei debiti, mentre Zamparini potrebbe versare una somma pari a tre milioni di euro.

La nuova società dovrebbe costituirsi sulle ceneri del Palermo di Maurizio Zamparini e che adesso sta attraversando un momento di transizione con Rino Foschi alla presidenza e Daniela De Angeli come amministratrice. Ieri sera Foschi ha trovato i soldi per pagare gli stipendi ed evitare così il -4 in classifica. Non è chiaro se sia stato Zamparini a mettere la mano al portafoglio, nelle ultime ore gira voce che lo stesso Foschi abbia ottenuto un prestito personale da una banca. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dario Mirri nel 1991 ha fatto il proprio ingresso nell'azienda fondata dal padre Daniele Mirri, la Damir S.r.l.. Oggi invece ricopre il ruolo di Direttore Generale Aziendale e Componente del Consiglio di Amministrazione con procura generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Incidente a Boccadifalco, schianto tra 2 auto: tre feriti, uno è grave

  • Ditta privata danneggia conduttura, mezza città senz'acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento