Sport

Palermo più forte dell'arbitro: in 9 acciuffa il Catanzaro al 88'

A Evacuo risponde... Evacuo, sfortunato nel deviare una punizione defilata e velenosa di Almici. Il Palermo, martoriato nei giorni scorsi dal Covid e oggi dal direttore di gara, rimane in doppia inferiorità e senza benzina, ma raccoglie in Calabria un punto d'oro

Rosario Caso uno, Palermo uno. L'arbitro affossa i rosanero che reagiscono e in extremis evitano la sconfitta a Catanzaro. Prova stoica dei ragazzi di Boscaglia che escono indenni dal Ceravolo dopo essere rimasti in doppia inferiorità numerica. Decisivo l'autogol di Felice Evacuo all'88': finisce 1-1. Ma è un pari meritato per il Palermo che si ribella nel migliore dei modi agli errori del direttore di gara, troppo fiscale nel punire Broh con il secondo giallo all'alba del secondo tempo, ed esagerato nel considerare fallo da rigore il contrasto tra Crivello e Di Massimo. A Evacuo risponde...Evacuo, sfortunato nel deviare una punizione defilata e velenosa di Almici. Il Palermo, martoriato nei giorni scorsi dal Covid, rimasto in 9 negli ultimi 20 minuti e senza benzina, ha raccolto in Calabria un punto d'oro.

La rovesciata di Rauti, le folate di Valente, la corsa di Odjer, l'occasione dilapidata da Kanoute che non sfrutta il tappeto rosso srotolato da Broh (bella la sua verticalizzazione) e manda fuori a tu per tu con Branduani, il guardapali del Catanzaro. C'è tutto questo nel primo tempo del Palermo al Ceravolo di Catanzaro terminato sullo 0-0. Ma c'è anche la paratissima di Pelagotti, che trova un riflesso da categoria superiore per murare il colpo di testa ravvicinato di Felice Evacuo e tenere in piedi il Palermo. I rosa per larghi tratti fanno girare palla, cercando di pungere il Catanzaro nel momento giusto, ma calano alla distanza. E proprio prima del gong del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d'angolo a favore, è clamoroso il contropiede offerto ai padroni di casa. Volata di Baldassin sulla fascia sinistra, che pesca Di Massimo tutto solo in area: il suo pallonetto finisce alto.

E la ripresa si apre nel peggiore dei modi per il Palermo, perché sale in cattedra l'arbitro Rosario Caso. Broh interviene in modo scomposto su Baldassin, sembra un normale fallo a metà campo, ma il direttore di gara estrae il secondo giallo. Risultato: Palermo in 10 con un tempo quasi intero da giocare. I rosanero, fiaccati nei giorni scorsi dal Coronavirus e con una formazione rabberciata, accusano il colpo e iniziano a indietreggiare. Entra Accardi ed esce Saraniti, con Palazzi che torna nel suo ruolo, a centrocampo, al fianco di Odjer, e Rauti a fare l'unica punta. 

Il 4-4-1 dei rosa crolla a 20 minuti dalla fine. Ripartenza del Catanzaro, sventagliata per Di Massimo che entra in area e finisce a terra dopo un contrasto con Crivello, energico sì ma non tale da decretare un rigore. Eppure l'arbitro non ha dubbi: fischia il penalty ed espelle il difensore palermitano, che va su tutte le furie. Evacuo fredda Pelagotti e porta i suoi in vantaggio. Il Palermo, rimasto in 9, fatica a riproporsi in avanti com'è normale che sia. Da lì al triplice fischio succede pochissimo. Il Catanzaro però non uccide gli avversari, limitandosi a uno sterile possesso. Così nei pressi del 90' arriva il finale che non ti aspetti. I rosa si guadagnano una punizione da posizione defilata. Calcia Almici: la sua è una traiettoria velenosa che trova la deviazione di Evacuo. L'autogollonzo del vecchio bomber vale l'1-1 finale. Mai pareggio fu più meritato di questo.

IL TABELLINO

CATANZARO-PALERMO 1-1

MARCATORI: Evacuo 71' (rig.), Evacuo (aut.) 88'

CATANZARO (3-5-2): Branduani, Fazio, Martinelli, Riccardi (69' Curiale); Garufo (55' Casoli), Verna, Altobelli (69' Corapi), Baldassin (55' Carlini), Contessa (79' Pinna); Di Massimo, Evacuo.

PALERMO (4-2-3-1): Pelagotti 7, Almici 7, Palazzi 6,5, Marconi 6,5 (83' Lucca s.v.), Crivello 6; Odjer 6,5, Broh 5; Kanoute 5, Rauti 6 (89' Peretti s.v.), Valente 6,5; Saraniti 5,5 (54' Accardi 6).
AMMONITI: Rauti, Riccardi; ESPULSI: Broh, Crivello


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo più forte dell'arbitro: in 9 acciuffa il Catanzaro al 88'

PalermoToday è in caricamento