Il palermitano Castrorao conquista l'Etna con la sua bicicletta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Quando si parla di scalate e imprese il palermitano Daniele Castrorao non si tira mai indietro e sabato 27 giugno ha completato il percorso che gli ha permesso di ottenere l’ambizioso brevetto “Re dell’Etna”. La prova consiste nello scalare in bicicletta in una sola volta e in un intero giorno le 6 salite dai vari versanti del vulcano più alto d’Europa. Le scalate fanno registrare un totale di 200 chilometri e 7000 metri di dislivello in salita, partendo dalle diverse località alle falde dell’Etna che sono tutte collegate tra loro. Il percorso prevede, in ordine, le seguenti tappe: Linguaglossa (piano Provenzana), Fornazzo (rifugio Citelli) Zafferana (rifugio Sapienza), Pedara (rifugio Sapienza), Nicolosi (rifugio Sapienza), Ragalna (piano Vetore).

Castrorao ha passato in sella la bellezza di 12 ore effettive, partendo alle 4 del mattino, con la sola luce della bici a illuminare la strada, e per lo più in totale autonomia: in questa avventura, infatti, non c’è stato il supporto logistico di un'auto con rifornimenti o altro. Insieme a Daniele, l’amico fraterno, e anche lui iron man, Mauro Giaconia. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento