Campionato regionale di nuoto paralimpico, Potenza: "Sport è integrazione"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è svolta ieri, presso la piscina comunale di Palermo, la seconda fase del campionato regionale di nuoto Paralimpico Finp Trofeo Inail, e la terza fase del campionato regionale di nuoto per disabili intellettivi Fisdir. Le società organizzatrici, la Mocrini Linus di Cristina Casarino e la Polisportiva Alba di Gaspare Ganci entrambe di Palermo, hanno portato in vasca 35 atleti con disabilità fisica e 72 con disabilità intellettiva.

La tappa è stata vinta dalla Polisportiva Alba di Palermo del professore Gaspare Ganci per quanto riguarda il campionato Fisdir e dall'associazione sportiva Come Ginestre di Catania di Salvatore Mirabella per quanto riguarda il campionato della Finp. La Fisdir era rappresentata dal responsabile tecnico regionale Dario Cerruto, mentre la Finp dal Delegato Regionale Ninni Gambino, dal segretario regionale Dario Di Bella e dal referente tecnico regionale Giulio Polidoro.

"E' stato un onore - commenta Serena Potenza, consigliere delle IV circoscrizione di Palermo - partecipare al campionato regionale e vedere quanta determinazione ed impegno questi ragazzi mettono nel fare lo sport. Lo sport è uno strumento importante che aiuta ad integrarsi con la nostra società”. Prossimo appuntamento il 28 maggio presso la piscina dello Sporting Village di Palermo per la finale del campionato regionale di nuoto per disabili intellettivi Fisdir organizzata dalla società Il Sottomarino Asd di Giulio Polidoro.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento