Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

Primavera ricca di impegni per l'associazione palermitana Taekwondo Sport Academy

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Primavera ricca di Impegni per l'asd Taekwondo Sport Academy che dopo i Campionati Italiani Taekwondo cadetti e juoniores a Olbia del 4-6 Marzo si prepara per il Belgian Open con le convocazioni nazionali degli atleti Giuseppe Cannatella (già campione Italiano cadetti 2018) e Alessandro Mazzola (vice-campione italiano e campione freestyle cadetti 2018). Bellissima esperienza per tutti i ragazzi in una location spettacolare: il palazzetto dello sport di Olbia, il Palaltogusto, situato all'interno del Geovillage Resort ha ospitato più di 500 ragazzi dagli 11 ai 17 anni che si sono sfidati per salire sul gradino più alto del podio e trovare quella visibilità necessaria per un accesso alla nazionale giovanile del D.T. Claudio Nolano e del Maestro Baglivo. Medaglia di bronzo per i fratelli Marinaro: Matteo campione uscente della categoria -37, alla sua prima esperienza nella -41 ha disputato un grande incontro degno di una finale, perdendo solo negli ultimi secondi. Scroscianti gli applausi del pubblico e dello staff che si sono goduti un combattimento molto avvincente e pieno di suspance, ma non per questo poco spettacolare, giocato sul filo del punto e delle penalità.

La qualificazione e la chiamata nella Nazionale italiana è solo rimandata alla President Cup che si terrà in Grecia il prossimo mese. Terzo posto anche per il fratello Marco nella categoria Junior +78, dove alcuni calci in testa non segnati dal caschetto elettronico hanno impedito di raggiungere le vette più alte del podio. Testa ai raduni regionali per la selezione della squadra che rappresenterà la Sicilia alla prossima Olympic dream Cup, la quale si terrà giugno prossimo a Roma. Roberta Nicastro, Gabriele Serio, Aurora Marchese, Umberto Marulli, Laura Camarda, sono solo alcuni dei convocati all'ultimo raduno e se selezionati, dovranno rappresentare la nostra regione all'evento sportivo nazionale più atteso.

L'Olympic dream Cup è, infatti, la gara a squadre che già da alcuni anni vede scontrarsi tutte le regioni d'Italia in tutte le categorie di combattimento per atleti cadetti e junior. Ogni medaglia che ciascun ragazzo porterà a casa, si trasformerà in punti che sommati alla fine decreteranno la regione d'Italia più forte in assoluto. L'obiettivo anche quest'anno è rientrare nel podio e spodestare lo strapotere della Puglia, vincitrice delle ultime edizioni. Intanto i nazionali di forme, Giuseppe Cannatella e Alessandro Mazzola si preparano per l'evento dell'anno, il Belgian Open, ciascuno nella sua specialità: c'è grande attesa, infatti ,soprattutto nella sezione freestyle dove i ragazzi a tempo di record hanno imparato acrobazie e salti spettacolari per stupire sempre di più pubblico e giudici, i quali dovranno valutare non solo la tecnica e la precisione delle tecniche ma anche la qualità delle acrobazie. Il Maestro Park Youngh Ghil, direttore del settore Mondiale Forme e presidente onorario della Federazione Italiana Taekwondo punta tutto sui giovani Siciliani e sulla Nazionale capitanata da Michelangelo Sampognaro, campione italiano Junior forme e freestyle. Tante aspettative e tante responsabilità per i ragazzi in uno sport, il Taekwondo, che continua a guadagnare visibilità e successo a livello italiano e soprattutto mondiale grazie al lavoro dei Media e all'esempio di organizzazione e disciplina che ispira tutte le altre federazioni emergenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primavera ricca di impegni per l'associazione palermitana Taekwondo Sport Academy

PalermoToday è in caricamento