Calciomercato Palermo, fumata nera per Silvestre: la distanza è di 3 milioni

Ieri nuovo incontro tra le società: l'Inter mette sul piatto sette milioni, Zamparini ne chiede dieci. La sensazione è che si chiuderà a metà strada. Nodo sloveni: dovrebbe restare solo Ilicic, ma per giocare in quale ruolo?

Josip Ilicic @Tm News-Infophoto

Notte in bianco, fumata nera. Nella serata di ieri Palermo e Inter si sono incontrati per parlare del trasferimento di Matias Silvestre in nerazzurro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SILVESTRE-INTER: FUMATA NERA. Doveva essere l’incontro definitivo per sbloccare l’affare. Doveva essere l’allungo decisivo dei dirigenti di Moratti. Ma alla fine così non è stato. Ballano, infatti, ancora due-tre milioni di differenza tra domanda e offerta. L’Inter ha messo sul piatto sette milioni per il difensore italo-argentino. Zamparini chiede, invece, una cifra intorno ai dieci milioni di euro. Per carità, nulla di compromesso nella trattativa. Le due società si vedranno nuovamente e la sensazione è che poi possano incontrarsi a metà strada, con l’Inter che accontenterà in parte il Palermo, alzando l’offerta verso una cifra intorno agli otto milioni di euro.
 
IL BORSINO DEGLI SLOVENI. A poco a poco, invece, cominciano a delinearsi i destini dei quattro sloveni in casa Palermo. Già definito il passaggio in prestito di Struna al Varese, l’unico che al momento sembra avare più chance di restare in rosa anche nella nuova stagione è Josip Ilicic. Il Palermo punta su di lui, se non altro per rivalutare un capitale, andato in parte perduto nell’ultimo campionato. In questo caso, però, resta da capire la collocazione tattica di Josip che, da quando è in rosa, ha sempre giocato da trequartista. Si sa che il modulo preferito di Sannino è il 4-4-2. Riuscirà Ilicic a tornare a sacrificarsi sulla fascia come ai tempi di Maribor? Destino segnato, invece, per Bacinovic. Per lui a Palermo non c’è più spazio. La priorità per il centrocampista è giocare. Negli ultimi giorni si è parlato di Fiorentina, con Bacinovic che potrebbe rientrare nell’affare Viviano.

E infine c’è Kurtic. All’ex Varese sono gradite le destinazioni Chievo e Catania, con gli etnei che in questo momento sono passati in vantaggio (e questo è un altro indizio che fa pensare che la trattativa per Bradley sia ormai saltata definitivamente). A questo punto la palla passa al Palermo: utilizzarlo come pedina di scambio o trattenerlo in rosa? I rosanero cercano giocatori in centrocampo. A questo punto, perché allora non si trattiene uno dei centrocampisti con migliori prospettive dell’ultimo campionato di B e che viene cercato da mezza Serie A?
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento