Sport

Calciomercato Palermo, piacciono Sensi e Cigarini: spunta Diamanti

I rosanero sono a caccia di un regista: in pole position c'è l'Under 21 del Cesena ma nella lista figurano anche Ledesma e Valdifiori. In attacco si sogna Karelis. Intanto Rigoni si presenta al Genoa e ammette: "Da tempo avevo un accordo con Preziosi..."

A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. La perla di saggezza di Andreotti torna a galla tra i tifosi rosanero dopo le dichiarazioni di Luca Rigoni che oggi pomeriggio si è presentato alla sua nuova squadra. "Aspettavo da tempo di essere a Genova - ha detto senza troppi giri di parole -. Era da tanto che esisteva l'accordo e sono contentissimo di essere qui al Genoa". Il centrocampista - messo fuori rosa da Zamparini dopo il flop in Coppa Italia - ha spiegato di avere ricevuto offerte da altre 5-6 squadre ma di avere scelto il Grifone dopo "aver parlato con Preziosi. Ultimamente ho vissuto un periodo negativo, ma è acqua passata". E l'acqua passata si chiama Palermo, che adesso dovrà rimpiazzarlo, per evitare di lasciare sguarnita un'importante casella in mezzo al campo.

I rosanero sono a caccia di un mediano con gamba e fosforo. La sessione invernale di calciomercato sta per iniziare e sarà un mese lunghissimo. Nella lista c'è sempre il nome di Cigarini, ma negli ultimi giorni sono affiorati anche Sensi - baby cervello del Cesena - e Valdifiori, che dopo i fasti di Empoli scalda panchine a Napoli. Zamparini ha contattato Foschi. Per Sensi sono stati offerti 5 milioni. Ne serviranno di più. Restano defilate le piste Cristante (poco utilizzato al Benfica) e Ledesma, stagionato regista adesso al Santos, in Brasile, dopo una vita alla Lazio.

In attacco potrebbe muoversi qualcosa. Respinti i tentativi per Floro Flores, il sogno si chiama Karelis, punta di 23 anni del Panathinaikos (offerti 3 milioni al club greco). Difficile, come resta impervia la strada per Trotta. L'Avellino sta decollando e strappare adesso il giocatore al club irpino è durissima. Più facile che l'operazione si concretizzi in estate. Il nome nuovo è quello di Diamanti che ha voglia di tornare in Italia dopo il flop anglo-cinese. Andrà via El Kaoutari (direzione Francia).

Intanto oggi è stato il giorno di un'altra presentazione. Quella di Manuel Arteaga, stellina venezuelana atterrata domenica a Punta Raisi. "Per me è un'esperienza importante che mi servirà a crescere e migliorare, la prima volta in Italia non è stata semplice per me (il riferimento è all'avventura di Parma, conclusa in fretta, ndr) non conoscevo bene l'italiano, e poi ho preferito tornare in Venezuela. Sono felice di essere qui, vengo per fare tanti gol e aiutare la mia squadra. Ho subito detto sì al Palermo, so che tanti sudamericani hanno fatto bene in questa squadra e la città mi piace tanto. Ora non vedo l'ora di giocare, mi sento già pronto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Palermo, piacciono Sensi e Cigarini: spunta Diamanti

PalermoToday è in caricamento