Palermo senza attaccanti: anche Palacio dice no, resta solo Bergessio

Dopo il rifiuto di Balotelli, Faggiano ci ha provato con Cassano, Galabinov, Floro Flores e la punta dell'Inter. Tentativi vani. L'ultima speranza è quella di convincere l'ex Catania, attualmente svincolato

Rodrigo Palacio

Il verdetto finale è da brividi: alla corte di Davide Ballardini non arriva nessun nuovo attaccante. Il mercato dura tre mesi, e come sempre ci si riduce all’ultimo istante con il rischio – come nel caso del Palermo – di rimanere a mani vuote. Quello che si è appena concluso sarà ricordato come il calciomercato dei rimpianti. Tantissimi nomi accostati al club rosanero. Gli ultimi sono stati Balotelli, Cassano, Falcinelli, Trotta e Ciofani. Oggi pomeriggio il Palermo aveva perfino provato a prendere Galabinov, Djuric e Rodriguez. Pochi minuti prima del gong finale, sono stati fatti dei tentativi pure per Palacio e Floro Flores. Un'unica risposta: "no".

E pensare che meno di quattro mesi fa, dalle parti del Renzo Barbera, si sentiva in sottofondo suonare un violino, quello di Gilardino. Tutte trattative saltate per motivi diversi ovviamente, come ad esempio richieste eccessive da parte dei rispettivi club – vedi Ciofani -, ingaggi troppo onerosi  - come per Super Mario –, motivi familiari come nel caso di Antonio Cassano. Potrebbe invece arrivare nelle prossime ore l’ex giocatore del Catania Gonzalo Bergessio.

El Toro, 32 anni, ormai l'ultima speranza del Palermo, è attualmente svincolato, e quindi ancora "acquistabile", ed è in cerca di una nuova sistemazione. Nella notte il Palermo andrà a cena con Bergessio a Milano, per tentare di chiudere la trattativa. Il giocatore potrebbe già firmare domani mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento