Sport

Calciomercato Palermo, ipotesi scambio Miccoli-Bianchi col Torino

Per cedere l'attaccante granata Cairo vuole inserire nella trattativa il giocatore leccese. L'idolo dei tifosi rosa ancora una volta di fronte a un bivio. In estate rifiutò di andare a Dubai, due anni fa in Inghilterra. Ma stavolta...

Miccoli esulta sotto la nord dopo un gol

Una volta, era la scorsa estate, Fabrizio Miccoli si trovò davanti a un bivio. O Palermo o Dubai. Bella scelta, sai che spettacolo una sciata sulla calda neve artificiale degli Emirati. Poi, qualche estate fa, cominciò a sognare una pinta in un pub di Birmingham (a proposito che fine ha fatto la squadra?). Riprese in considerazione l’idea di mangiare ancora un piatto di bacalhau a Lisbona. Oppure calpestare la soffice spiaggia del Salento.

La vita di Fabrizio Miccoli è una collezione di bivi. Testa, cuore, soldi. Ci sono momenti che avrebbero potuto cambiare il corso della sua esistenza. Miccoli è piombato in un altro di questi “sliding doors”. Le avances del Torino sono un evento imprevisto. Il capitano del Palermo al centro del grande intrigo sull’asse Piemonte-Sicilia. Bianchi in rosa? “Sì, datemi Miccoli più 4 milioni”. La richiesta di Cairo è perentoria. Una porta che si è schiusa, un’altra volta. Miccoli non sa se entrare o uscire. Il Torino lo chiama, lui è tentato. Alla soglia dei 34 anni ha ancora appeal. Come quelle donne che non sfioriscono mai.

I tifosi, i suoi tifosi, vogliono chiarezza. Sanno che la bandiera sventola quando c’è vento. A Palermo per ora ce n’è poco. Il fango della zona retrocessione, la polvere dell’astinenza da gol, potrebbero spingere Miccoli altrove.  Quella porta è ancora chiusa. I tifosi non credono a un suo addio. La bandiera però forse rimane. Forse, attenzione. Perché c’è sempre un forse nell’avventura palermitana di Miccoli. Tutti lo vogliono, nessuno lo piglia.

Lui s’è rintanato nel suo sacro silenzio. Come quella volta che il Palermo, in piena corsa Champions, giocava a Lecce. Lui segnò alla fine del primo tempo il gol dell’1-1. Rimase negli spogliatoi. Pietrificato dal gol. Il suo cuore restò appiccicato all’incrocio dei pali. Come in uno di quei mielosi film americani che finiscono sempre con lo stesso epilogo. In bilico tra lacrime e lieto fine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Palermo, ipotesi scambio Miccoli-Bianchi col Torino

PalermoToday è in caricamento