rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Imprese da salvezza, su Palermo: ispirati a Ballardini e Mihajlovic

Due esempi rassicuranti arrivano dal Cagliari e dal Catania, che nel 2006 e nel 2010 chiusero con 15 punti dopo l'andata ma riuscirono ad evitare la serie B. Calciomercato: no di Marquinho, spunta Marica per l'attacco

Quindici miseri punti in un interno girone d’andata. Ultimo posto “effettivo” (il Siena ha la zavorra della penalizzazione), sconfitte in serie, calendario terribile alle porte e avversarie dirette che sbancano i campi più inespugnabili. Insomma, uno scenario che porta dritti alla B. Quindici punti in 19 partite: il Palermo a caccia di speranza si affida così alla casistica. Nella storia della serie A zampariniana qualche esempio incoraggiante c’è: su tutti il Cagliari di Ballardini.

Nel 2004-05, l’anno di ingresso del Palermo nella elite del calcio, girarono a 19 Brescia e Parma, il solito Siena a 17 e Atalanta a 11. In B finirono le due lombarde e il Bologna. Gli anni successivi sono più indicativi: nel 2006 in zona retrocessione Cagliari e Parma virarono a 15 ma riuscirono a salvarsi: finirono nella serie cadetta Lecce e Treviso, 12 punti nell’andata, e Juventus (a seguito della penalizzazione di Calciopoli) che salvò il Messina terzultimo. Nel 2007 al giro di boa Parma e Reggina avevano collezionato appena 12 punti (ma i calabresi partivano col -11). Entrambe riuscirono ad agguantare la salvezza con una rimonta clamoroso ai danni di Chievo, Ascoli e Messina, crollato nel ritorno.

Il Palermo di Gasperini dia un’occhiata al 2007-08. il Cagliari mise insieme appena 10 punti nel girone d’andata. Chiuse a 42. in B precipitarono Empoli, Parma e Livorno. Nel 2009, le ultime 3 dell’andata finirono insieme in B (Torino, 15 punti come il Palermo, Chievo e Reggina). Stessa situazione nel 2012 con Cesena (15), Lecce (13) e Novara (12). Mentre nel 2011 il Lecce (terzultimo con 18 punti), beneficiò poi del suicidio della Samp. Insomma (quasi) tutto nero. Occhio però: un esempio rassicurante arriva dal Catania 2010: 15 punti dopo l’andata e salvezza in carrozza con Mihajlovic in panca.

CALCIOMERCATO. Al di là dei numeri, una mano la darà sicuramente il mercato. Fatta per Dossena, il Palermo stringe per Sorrentino e Buonanotte. Marquinho e Guido Pizarro hanno rifiutato il trasferimento. Il nome nuovo è Marica, attaccante rumeno dello Schalke 04. Giorgi saluta e va all'Atalanta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese da salvezza, su Palermo: ispirati a Ballardini e Mihajlovic

PalermoToday è in caricamento