Palermo, alla fine spunta Haksabanovic: arriva dal West Ham

Diciotto anni, svedese ma naturalizzato montenegrino, il centrocampista sbarca in Sicilia con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Sfuma Del Grosso

Sead Haksabanovic

Niente Del Grosso per il Palermo: il club rosanero a poco più di 24 ore dalla fine del calciomercato piazza il colpo dall’Inghilterra, aggiudicandosi per le prossime quattro stagioni le prestazioni del  giovanissimo centrocampista Sead Haksabanovic. Diciotto anni, svedese ma naturalizzato montenegrino, il giocatore di proprietà del West Ham dovrebbe essere l'ultimo rinforzo del club rosanero, arrivando in Sicilia con la formula del prestito con obbligo di riscatto.

Interno sinistro di centrocampo, ma all’occorrenza capace di giocare anche sulla fascia e dotato di un buon destro, Haksabanovic dopo una breve esperienza in Inghilterra è pronto a confrontarsi anche con il calcio italiano. Ormai da diverso tempo il ds Lupo era a caccia di un vice-Aleesami e negli ultimi giorni il candidato numero uno sembrava poter essere il veterano 34enne Cristiano Del Grosso. La trattativa però nelle ultime ore avrebbe subito una brusca frenata, tanto da portare il Palermo a virare su un profilo totalmente diverso. 

Cresciuto nelle giovanili dell’Halmstad – società calcistica svedese – durante la scorsa sessione estiva di mercato Haksabanovic (dopo aver sfiorato un anno prima il trasferimento al Club Brugge) si è trasferito a Londra, destinazione West Ham. Un’operazione poco felice considerando le zero presenze di Haksabanovic in Premier League: per il centrocampista 18enne soltanto qualche apparizione in FA Cup, Premier League 2 e in EFL Trophy. In patria però si parla un gran bene di lui. Non a caso ha esordito all’età di 15 anni nella massima serie svedese. 

Haksabanovic inoltre ha vestito la maglia delle principali nazionali giovanili svedesi, fino ad arrivare a giocare con gli Under-19. Una lunga trafila che di fatto però non ha impedito lo scorso maggio alla Nazionale montenegrina di convocarlo per la partita contro l’Armenia in virtù del doppio passaporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento