Falletti arriva, Rispoli se ne va: anche Jajalo e Nestorovski preparano le valigie

Il Palermo trova il suo nuovo Coronado (il classe 1992 si trasferisce a titolo temporaneo) ma è pronto a salutare tre colonne. Per l'esterno campano è quasi realtà il ritorno al Parma. Foschi "allontana" Clemenza

Cesar Falletti

Di passaggio e non per restare, ma Falletti è pronto comunque a lasciare un segno indelebile in rosanero. Il Palermo trova il suo nuovo Coronado (il classe 1992 si trasferisce a titolo temporaneo). Un folletto che all’occorrenza potrà fare anche l'attaccante. Un jolly a disposizione di Tedino: cresciuto nella formazione del Cerro, nell’estate del 2013 Falletti si è trasferito alla Ternana. Poi il passaggio al Bologna, quindi l’approdo in Serie A. Un gol in 13 partite, molto probabilmente la folta concorrenza ha impedito a Falletti di esprimersi al meglio. Adesso il Palermo, dove avrà modo di crescere e incantare a distanza Pippo Inzaghi.

Il giocatore inizierà ad allenarsi insieme ai suoi nuovi compagni da giovedì 16. Chi potrebbe non aggregarsi invece al gruppo di Tedino è Luca Clemenza. Foschi cercava un trequartista giovane e talentuoso che potesse alzare l’indice di qualità della squadra. Magari da poter anche strappare anche a titolo temporaneo. Così è stato. Ed è arrivato Falletti. O uno o l’altro, non entrambi: era più o meno questo il pensiero del ds romagnolo che però ha tanto lavorato nelle ultime settimane per vedere Clemenza agli ordini di Tedino. L’accordo c’è, ma Foschi riflette. L ’arrivo dell’uruguaiano, con la presenza in rosa di Lo Faso e Trajkovski, al momento potrebbe anche portare a una brusca frenata.

Palermo attento in entrata, ma anche e soprattutto in uscita. Il desiderio di Nestorovski è quello di approdare nuovamente in Serie A. Adesso. E quindi non con la maglia rosa. A bussare alla porta del club di viale del Fante questa volta ci sarebbe l’Udinese del patron Pozzo. Club friulano molto interessato non soltanto all’attaccante macedone, ma anche al centrocampista Mato Jajalo. Una sola trattativa che consentirebbe al Palermo di piazzare ben due profili “scontenti”. Foschi valuta entrambi i cartellini non meno di 7 milioni, mentre l’Udinese vorrebbe impostare le operazioni in termini di prestito oneroso senza obbligo di riscatto. Parti distanti al momento, a giocare un ruolo determinante a poche ore dal gong finale sarà soprattutto la volontà dei due calciatori.

A Udine non andrà Rispoli che resta però in attesa di una sistemazione. Per l'esterno si concretizza sempre di più l’ipotesi di un ritorno a Parma, club con cui ha giocato proprio prima di vestire la casacca rosa. Sarebbe stato il Palermo a proporre il giocatore al club emiliano. Una scelta fatta proprio per assecondare il desiderio di Rispoli di tornare a solcare i campi di Serie A. Discutono le due società che aspettano soprattutto l'ok di Zamparini. Poi il Palermo potrà lasciar partire ufficialmente il suo “treno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento