Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Embalo-Palermo, siamo ai saluti: "Pochi spazi, giusto andar via"

Parte il calciomercato invernale. Beppe Accardi, procuratore del numero 11 rosanero a PalermoToday: "La destinazione futura? Sia Pescara che Brescia vanno bene". Resteranno invece Accardi e Fiordilino, nonostante lo scarso impiego

Embalo contro Insigne

“Embalo partirà. Accardi e Fiordilino, invece, resteranno a Palermo”. Il mercato invernale è appena iniziato e l’agente di mercato di ben tre giocatori del club rosanero, Beppe Accardi, ha voluto confessare a PalermoToday quale sarà il futuro dei suoi assistiti. Nulla da fare per Carlos Embalo, il giocatore guineense quasi sicuramente lascerà la Sicilia per andare a giocare altrove con maggiore continuità. Il reparto offensivo messo a disposizione per mister Tedino è più folto che mai: Trajkovski, Nestorovski, La Gumina, Monachello e all’occasione anche Coronado. 

“Avendo avuto delle richieste importanti, abbiamo chiesto al Palermo di andare via per giocare con maggiore continuità – ha detto Beppe Accardi a PalermoToday – il fatto che il club rosanero giochi con il 3-5-2 inoltre ci ha dato un input in più per lasciare la Sicilia. Andare a giocare altrove per questi sei mesi potrebbe essere troppo importante per Embalo e rifiutare sarebbe un errore. Con tutti questi attaccanti a disposizione, rischi davvero di trovare pochissimi spazi. La società ha accolto la nostra richiesta nonostante ci abbia sempre detto che Embalo non fosse sul mercato. Lupo e Tedino hanno capito la situazione e ci hanno voluto assecondare”.

Alla finestra ci sono Brescia e Pescara con due allenatori – Marino e Zeman – pronti a lavorare sulla testa e sulle gambe del giocatore. “L’intenzione del club – continua Accardi – è quella di cedere il giocatore in prestito, in futuro però mai dire mai. A noi vanno bene entrambe le destinazioni, sia Pescara che Brescia. Stiamo parlando di due piazze importanti con due ottimi allenatori che possano far esaltare le caratteristiche di Embalo”.

Nonostante Embalo non abbia trovato quella tanto sperata continuità, il rapporto con mister Tedino non è mai arrivato a inclinarsi e a dirlo è l’agente di mercato del giocatore guineense: “Il nostro non è stato  è un problema di rapporto fra giocatore e allenatore o fra il giocatore e la società.  La questione è solo e soltanto una: noi aspiriamo a fare qualcosa di più rispetto a quanto visto finora. Ad oggi Embalo non ha trovato tutto quello spazio che a inizio stagione pensavamo potesse trovare, ed è per questo che vogliamo andare a giocare altrove per i prossimi cinque mesi. Il Palermo, così facendo, si ritroverebbe alla fine del campionato un giocatore con più minutaggio nelle gambe oltre che maggiore esperienza e consapevolezza. Quello che succederà a giugno, invece, è impossibile immaginarlo adesso. Può darsi che  il club rosanero decida di venderlo a titolo definitivo, ottenendo così una plusvalenza importante. La volontà del giocatore, però, è sempre stata quella di voler restare a giocare al Palermo. Il poco spazio trovato finora purtroppo ha praticamente costretto Embalo a dover fare un passo indietro, fino a chiedere la cessione”.

Percorso totalmente inverso invece per gli altri due suoi assistiti, Accardi e Fiordilino. I “picciotti” rosanero resteranno alla corte di mister Tedino e presto rinnoveranno il contratto fino a giugno 2021. “Con la società – svela Accardi – ci sono già dei discorsi bene avviati. I due giocatori palermitani presto prolungheranno il contratto. Quello che manca è incontrarci, sedersi e firmare. Al cento per cento i due giocatori resteranno a Palermo. Mentre Embalo ha già un percorso in serie B di un certo livello, sia Accardi che Fiordilino invece devono crescere e adettarsi alla categoria. Fiordilino, ad esempio, ha ricevuto diverse richieste, ma entrambi non vogliono assolutamente muoversi da Palermo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Embalo-Palermo, siamo ai saluti: "Pochi spazi, giusto andar via"

PalermoToday è in caricamento