Domenica, 1 Agosto 2021
Sport

Callegari-Palermo, il procuratore: "Piazza appetibile, ma non c'è alcuna trattativa"

Il giovane talento del Psg, in scadenza di contratto, è stato accostato al club rosanero. Ma Alessandro Canovi a PalermoToday spegne gli entusiasmi: "Noi non abbiamo parlato con nessuno, da escludere tra l'altro l'ipotesi del prestito"

Lorenzo Callegari, 19 anni, con la maglia del Psg

Asse Palermo-Psg: il club parigino e quello rosanero tornano a parlare di mercato. Non sarà un incredibile ritorno di Pastore o di Cavani a far smuovere i due club, ma il futuro del giovanissimo centrocampista italiano Lorenzo Callegari. 

Il giocatore 19enne è in scadenza di contratto e allora ecco attirare su di sè l’attenzione di tantissimi club, fra cui anche il Palermo. La trattativa, però, è tutt’altro che in dirittura d’arrivo: il direttore sportivo Fabio Lupo ad oggi avrebbe parlato più volte con l’intermediario della trattativa, Sebastiano Salaroli, senza mai però intavolare trattative ufficiali con il procuratore del giocatore. A confermalo a PalermoToday è lo stesso agente del giocatore, Alessandro Canovi. “In questo momento diventa difficile oltre che assurdo  poter parlare di trattativa, addirittura quasi conclusa.  A me - confessa - nemmeno risulta di aver mai parlato con il Palermo. Finché la situazione resterà questa - continua - sarà impossibile vedere Callegari in Sicilia. Il ragazzo ha molto mercato anche in Francia, ma non abbiamo fretta, stiamo cercando di valutare ogni possibile soluzione per trovare la scelta più congrua alle esigenze del giocatore 19enne”.

Francese ma con passaporto italiano, Callegari - in passato è stato più volte accostato al Genoa - è cresciuto nelle giovanili del club parigino. Toccherebbe a Tedino far maturare il talento del giovane centrocampista. “Palermo - continua Canovi -  in questo momento non è una pista concreta, piuttosto direi appetibile. Stiamo parlando di una buona piazza che permetterebbe al ragazzo di poter crescere ed  esprimere le proprie qualità. Questo, però, non vuol dire che  giocherà sicuramente in Sicilia, perché ad oggi dal club rosanero non si è fatto realmente avanti nessuno”.

Qualora Callegari dovesse realmente arrivare a Palermo, sicuramente non lo farebbe con la formula del prestito. Canovi smentisce quanto circolato in queste ultime ore e anzi ci tiene a precisare che “è assolutamente impossibile parlare di prestito se il ragazzo è in scadenza di contratto. A chi verrebbe pagato il riscatto?”. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Callegari-Palermo, il procuratore: "Piazza appetibile, ma non c'è alcuna trattativa"

PalermoToday è in caricamento