menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Boscaglia sulla panchina dell'Entella

Roberto Boscaglia sulla panchina dell'Entella

Palermo, tramonta la pista Caserta: Sagramola punta dritto su Boscaglia

I risultati negativi con la Juve Stabia hanno scendere le quotazioni dell'ex Catania, ora in pole per la panchina rosanero c'è il tecnico gelese attualmente alla guida dell'Entella. Ma la società di Mirri resta attenta alle possibili alternative

Sagramola mischia nuovamente le carte per la panchina dei rosa. Tramontata la pista Caserta, Boscaglia in pole per prendere le redini della squadra, anche se il tecnico gelese è sempre stato il traguardo più difficile da raggiungere. Per questo il Palermo resta vigile sul mercato, valutando ogni possibile ed eventuale alternativa. 

Roberto Boscaglia è uno che da queste parti è sempre stato in cima alla lista delle preferenze di Rinaldo Sagramola. Perché in fondo spetterà proprio al dg rosanero prendere la decisione finale. Mirri si aspetta tantissimo dal suo “braccio destro”, chiamato non soltanto a individuare la migliore opzione per il Palermo, ma anche e soprattutto a rispondere di ogni eventuale rischio e pericolo del caso. Ma mai come quest’anno sarà difficile far ricadere la scelta su un solo profilo: la ripresa dei campionati post-Covid ha in qualche modo messo i bastoni fra le ruote a una società che da tempo fa del suo motto quello della “programmazione”.

La serie C non ha nulla a che vedere con il campionato dilettantistico, ecco perché la scelta dell’allenatore sarà davvero molto importante. Per certi versi decisiva al fine di raggiungere ciò che tanto si auspica Mirri: vale a dire il doppio salto fino in cadetteria. Così alla fine Caserta sarebbe nuovamente passato in secondo piano (gli ultimi, non proprio positivi, risultati con la Juve Stabia avrebbero in qualche modo fatto tentennare Sagramola) lasciando nuovamente ampio spazio a Boscaglia, che di esperienza in carriera ne ha davvero da vendere.

Nato a Gela, il tecnico cinquantaduenne che attualmente siede sulla panchina dell’Entella vanta una sola esperienza nella "nuova" serie C (ai tempi del Trapani si chiamava Lega Pro), proprio con la società ligure con cui ha ottenuto una strabiliante promozione in B a suon di vittorie e qualche pareggio. Fra campionato e coppa il tecnico gelese è riuscito a terminare una gloriosa stagione con oltre il 54% di vittorie ottenuto, uno score che, per l’appunto, è valso il ritorno nel calcio che conta per l’Entella. Proprio lì in Serie B dove spera presto di tornare il Palermo e dove attualmente gli azzurri sono in piena corsa playoff. decisivo potrebbe essere il prossimo match proprio contro la Juve Stabia di Fabio Caserta, una partita che Sagramola monitorerà attentamente.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento