Calciomercato Palermo: sfuma Balotelli, caccia a Lafferty e Babacar

A spegnere le speranze dei tifosi è il ds Faggiano: "La pista si è definitivamente chiusa". A poche ore dalla fine del mercato si tenterà di dare a Ballardini la punta che manca. Per il nordirlandese si tratterebbe di un ritorno, sul senegalese anche il Genoa

Kyle Lafferty, 28 anni, in maglia rosanero

“Pista Balotelli definitivamente chiusa”. Parole, quelle pronunciate dal ds Faggiano, che nessun tifoso rosanero avrebbe mai voluto sentire. Eppure è tempo di svegliarsi, smettere di sognare e pensare alla realtà: la priorità adesso è quella di trovare una prima punta a Davide Ballardini. Palermo era l’occasione giusta per il rilancio di SuperMario? Chissà. Non sono bastati i settecentomila euro offerti dal presidente Zamparini per convincere l’attaccante del Liverpool e lo stesso club inglese a pagare gran parte dello stipendio.

E adesso? Le piste sono tante, poche percorribili. Faggiano proverà fino all’ultimo a insistere per Daniel Ciofani, un tormento più che un tormentone di mercato per il club rosanero. I due club ormai, trattano da diverso tempo e non sembrano trovare un punto d’incontro. Faggiano ci crede, difficile però, che il Frosinone possa decidere proprio oggi di abbassare le pretese. E allora ecco che rispunta il nome di Kyle Lafferty, attaccante norvegese che con la maglia rosanero ha collezionato ben undici gol in34 partite. Sarebbe un clamoroso ritorno quello del giocatore di proprietà del Norwich City, che durante la sua permanenza in Sicilia non ebbe un gran rapporto con il presidente Zamparini. Il patron dopo la sua cessione lo definì “un donnaiolo ingestibile”.

Se non si dovesse arrivare a Lafferty, Faggiano è disposto a sedersi al tavolo della Fiorentina, per parlare di un giovane di assoluto avvenire: Khouma Babacar, attaccante 23enne che ha sempre dimostrato di poter far bene e soprattutto di non essere troppo giovane per reggere il peso dell’attacco in un club della massima serie. Palermo potrebbe essere la destinazione giusta per la consacrazione definitiva. Sul giocatore senegalese c’è anche il Genoa del presidente Preziosi. Palermo che intanto rimane alla finestra per monitorare la situazione dell’attaccante del Novara, Galabinov. Il giocatore bulgaro, non è il primo nome sul taccuino del ds Faggiano, ma le ore passano e il club rosanero deve guardarsi intorno. Il tempo scade alle 23.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento