rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport

Calciomercato Palermo, ufficiale lo scambio tra Pisano e Anselmo

Il terzino ceduto al Genoa nell'ottica dello scambio di compartecipazioni col brasiliano Anselmo. Arrivato da Varese con la fama di difensore goleador, chiude la sua avventura con 39 presenze e poche gioie

La stagione dell’amore viene e va. La stagione dell’Eros palermitano difficilmente tornerà. Pisano fa le valigie, chiude il borsone, se ne va in punta di piedi. Ceduto al Genoa, nell’ottica dello scambio di compartecipazioni col brasiliano Anselmo (ufficializzato oggi il suo arrivo), oggetto misterioso, tutto da scoprire. L’ennesimo Pisano del nostro calcio, terzino come Francesco e Marco (fischiatissimo a Palermo, come Eros: una sinistra coincidenza), saluta senza rimpianti. Arrivato con la fama di difensore goleador, chiude la sua avventura palermitana con 39 presenze e poche, pochissime schegge di gloria.

Al Varese aveva giganteggiato per anni, su e giù per la fascia, fagocitando promozioni e applausi in serie, fino a conquistare la fascia di capitano a soli 23 anni. Sette-gol-sette nell’ultima stagione in B, la fama di nuovo Materazzi appiccicata addosso, nessuno nell’anno e mezzo a Palermo. Terzino con licenza di offendere, le vere offese le ha collezionate dalle gradinate dal Barbera. Chi si ricorda un cross vincente alzi la mano. Eppure la strada della titolarità si era aperta quasi d’incanto.

Arrivato come (lussuosa) ruota di scorta di Cassani, Pisano aveva beneficato da subito della cessione del rivale di ruolo alla Fiorentina. Poi l’esonero di Pioli e l’arrivo di Mangia, che a Varese era di casa. Piede tutt’altro che dolce, cross sgangherati, svagatezze difensive, spesso costate care, e accuse neanche tanto velate di dolce vita lontano dal campo.

Fino all’epilogo: atteso a quella che doveva essere la stagione del riscatto, con l’arrivo del pigmalione Sannino, Pisano s’è fatto scalzare nelle gerarchie interne perfino da Morganella, reduce da un anno tutt’altro che stellare a Novara. Eros va a Genova, a 25 anni, fa ancora in tempo a rilanciarsi. Correrà sulla fascia spinto dalla tramontana. Ma per metà è pur sempre un giocatore del Palermo. E parafrasando Battiato, le stagioni dell’eros vanno e vengono

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Palermo, ufficiale lo scambio tra Pisano e Anselmo

PalermoToday è in caricamento