Calciomercato, suona il gong: salutano Palermo Lo Faso e Diamanti, arriva Monachello

La Fiorentina brucia il Sassuolo e si aggiudica il gioiellino rosanero: prestito oneroso a 300 mila euro con diritto di riscatto fissato per 2,7 milioni più bonus. Il fantasista rescinde il contratto. Unico colpo l'attaccante di origini agrigentine. Rispoli resta

Gaetano Monachello, 23 anni

E alla fine arriva… Monachello. Il mercato è finito e il trend degli ultimi anni del Palermo non è stato smentito: niente botti finali. E’ stata comunque una giornata infinita per il ds Fabio Lupo impegnato a definire diverse operazioni in uscita, oltre che la risoluzione contrattuale di “Alino” Diamanti. In meno di ventiquattro ore, infatti,  il Palermo ha salutato Ruggiero, Lo Faso e il fantasista toscano. In arrivo invece l’attaccante 23enne di origini siciliane Gaetano Monachello, nato a Palma di Montechiaro (Agrigento). 

Il nuovo acquisto in attacco

L’unica operazione in entrata del Palermo nell’ultimo giorno di mercato riguarda l’arrivo in Sicilia dell’attaccante di proprietà dell’Atalanta, Gaetano Monachello. Il giocatore 23enne – arrivato a Palermo in prestito con diritto di riscatto in favore del club rosanero – sostituirà il palermitano Simone Lo Faso. 10 gol e 39 presenze nel campionato cadetto per l’attaccante scuola Inter che in serie B ha giocato con le maglia di Virtus Lanciano, Bari e Ternana. "Da siciliano - spiega Monachello a palermocalcio.it - per me non può che essere  un orgoglio vestire la maglia rosanero. Sono entusiasta di questa opportunità, non vedo l'ora di aggregarmi al gruppo e dare fin da subito il mio contributo alla conquista dell'unico obiettivo possibile".

Lo Faso, la Fiorentina brucia il Sassuolo

Sembrava fatta per il passaggio di Lo Faso al Sassuolo e invece ad avere la meglio è stato proprio il club viola del ds Pantaleo Corvino. Trattativa conclusasi sulla base di un prestito oneroso a 300 mila euro con diritto di riscatto fissato per 2,7 milioni più ulteriori bonus legati alla presenza di Lo Faso in nazionale under 21, in nazionale maggiore e nel club viola. Per il giocatore contratto di un anno con opzione per altri quattro in caso di riscatto. Nelle casse del Palermo, invece, subito circa 300 mila euro.

Tutti contenti tranne Rispoli

Nulla da fare per il terzino rosanero Andrea Rispoli: almeno fino a gennaio continuerà a giocare a Palermo. L'esterno classe 88’ aveva manifestato espressamente al Palermo la volontà di continuare a confrontarsi con la massima serie nonostante le ottime annate vissute in Sicilia. Sul giocatore era piombato in giornata il Torino fresco della cessione di Zappacosta al Chelsea, ma Palermo e Torino non sono riusciti a trovare un accordo. Una volta recuperato mentalmente, Rispoli sarà un grande acquisto per Tedino.

Bye bye Diamanti

La telenovela “Diamanti” è ufficialmente giunta al capolinea. Il fantasista toscano ha rescisso il contratto che lo legava al Palermo Il calciatore 36enne doveva essere il pezzo pregiato della passata stagione e invece l’avventura di Diamanti al Palermo è stata tutt’altro che positiva. Un solo gol in 32 partite e pochi, pochissimi colpi di classe. Attraverso il proprio profilo Instagram l’ormai ex giocatore del Palermo ha voluto salutare e ringraziare il club e tutti i tifosi. “Ho provato fino alla fine – confessa Diamanti -  a lottare con le sole armi che conosco , sorriso, lavoro, moralità e silenzio  Non sono bastate. Anzi. Mi sento di dover ringraziare il Palermo calcio per avermi dato la possibilità di conoscere la bellissima città di Palermo di cui mi sono innamorato grazie soprattutto alle meravigliose PERSONE di Palermo, che hanno fatto sentire a casa me e la mia famiglia fin dal primo giorno, dandomi SEMPRE affetto e molto sostegno nella situazione più difficile della mia carriera . Adesso però DEVO andare avanti per L amore e la passione che ho ancora forte e vivo per questo bellissimo Sport. Mi mancherà tutto di Palermo ma Sono sicuro che sarà un arrivederci .. GRAZIE DI CUORE!“. Diamanti deciderà il suo futuro da svincolato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento