Calciomercato Palermo: l'Udinese annuncia Jajalo, Marino chiede il "fedelissimo" Ricci

Il jolly di centrocampo dello Spezia (sul quale la Roma vanta un diritto di recompra) è il giocatore chiesto dal neo allenatore per sostituire il bosniaco accasatosi in Friuli. Lucchesi traccia l'identikit degli obiettivi rosanero: giovani e talentuosi

Matteo Ricci

L’Udinese ufficializza il trasferimento in Friuli di Mato Jajalo. Ma in casa Palermo si pensa anche e soprattutto alle prime mosse di calciomercato. Il play di Pasquale Marino ha un nome e un cognome: si tratta di Matteo Ricci, giocatore che il tecnico rosanero ha già allenato allo Spezia. Ore di riflessione per Fabrizio Lucchesi. 

In cerca di talento

“Giocatori funzionali alla causa Palermo. Giovani, ma talentuosi”. Questa l’identikit tracciata in conferenza stampa più volte sia dal dg Fabrizio Lucchesi che da Salvatore Tuttolomondo. Bisogna pensare al futuro di questa squadra, un futuro che mai come in questo caso sembra coincidere esattamente con quello di Matteo Ricci. Un “fedelissimo” di Pasquale Marino, avendolo già allenato allo Spezia, uno di quei calciatori che per connotati tecnici e anagrafici viaggia all’unisono con quelle che al momento sono le necessità del Palermo. Ridimensionare il monte ingaggi, senza ridurre drasticamente l’asticella della qualità della rosa. Giovane, ma talentuoso.

Ricci è il classico play capace di ricoprire più ruoli, una pedina che farebbe proprio al caso di Pasquale Marino per concretizzare la sua idea di 4-3-3 spumeggiante. Scuola Roma, il giocatore 25enne  vanta anche una più che positiva trafila con le maglie delle nazionali minori. Il cartellino del giocatore è di proprietà dello Spezia, anche se c’è la possibilità – seppur minima – che il club giallorosso possa usufruire dell’opzione di recompra qualora volesse riportare il centrocampista nella Capitale. Difficile comunque, perché l’ipotesi più accreditata resta quella che Ricci continui a giocare almeno un altro anno nel campionato cadetto. Magari a Palermo, per raggiungere la Serie A. 

L'Udinese annuncia Jajalo

Chi sicuramente tornerà a solcare i campi della massima serie italiana è Mato Jajalo. Il bosniaco lascia definitivamente il club rosanero quattro anni dopo il suo timido approdo in Sicilia per indossare la maglia dell’Udinese. Un trasferimento che era già nell’aria da tempo. Ma adesso è anche ufficiale. “Udinese Calcio  - si legge in una nota diffusa dal club friulano - comunica di essersi garantita le prestazioni sportive del centrocampista bosniaco-croato Mato Jajalo. Il calciatore, in scadenza di contratto con il Palermo, arriva a Udine andando a rinforzare il reparto di metà campo. Mato è un centrale dinamico con buona abilità nell’impostare il gioco, capace di utilizzare entrambi i piedi. È capace di dare equilibrio alla squadra e possiede una buona visione di gioco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel suo repertorio, molto tecnico, ha anche una potente conclusione da fuori. Sempre ben posizionato tatticamente, aggressivo e deciso sull’uomo. Si tratta di un elemento di temperamento e personalità, di esperienza, maturata in questi ultimi anni in Italia e con le maglie della Croazia prima e Bosnia poi. Mato, premiato come miglior regista della serie cadetta nella stagione appena conclusa, vanta già 95 presenze in Serie A tra Siena e Palermo, nelle quali ha messo a segno 2 gol e 3 assist, oltre ad un’esperienza internazionale di primo livello avendo militato nei massimi campionati di Germania, Croazia e Bosnia Erzegovina. Ha firmato un contratto che lo lega all’Udinese fino al 2022. Benvenuto Mato!”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • Coronavirus a Palermo, positive due commesse di un negozio

  • "Non ce n'è Coviddi!": ecco il videogioco per salvare Mondello dal virus

  • Tony Sperandeo: "Bestemmio ma vado in chiesa, ho superato la mia disgrazia"

  • Droga, furti ed estorsioni col benestare dei boss: due gruppi si dividevano la città, 20 arresti

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento