Primi due colpi di mercato per il Palermo targato Boscaglia: presi Saraniti e Valente

L'esterno offensivo ex Carrarese e il palermitano ex Vicenza sono già sbarcati in città: l'ingaggio è cosa fatta. Il club rosanero segue Marsura del Livorno per rinforzare l'attacco. Il nuovo tecnico verrà ufficializzato dopo Ferragosto

Sembrava essere solo questione di ore e invece il Palermo dovrà attendere. L’ufficialità di Boscaglia non arriverà prima dell’inizio della prossima settimana, quando la pratica Entella sarà soltanto un dolce e lontano ricordo. E intanto Sagramola e Castagnini battoni i primi colpi di questo calciomercato: Valente e Saraniti indosseranno la maglia rosanero. 

Nicola Valente è virtualmente un nuovo giocatore del Palermo. L’esterno offensivo 28enne è già sbarcato in città e presto sarà agli ordini di Roberto Boscaglia. L’ex Carrarese, attualmente svincolato, la scorsa stagione ha raccolto un cliché di 6 reti e 5 assist in 25 partite giocate. Ampiezza e tanta corsa, Valente può fare della duttilità il suo vero punto di forza, potendo spaziare sia sul fronte di destra che su quello di sinistra: 25 gol in serie C con le maglie di Carrarese, Sambenedettese, Siracusa e Pordenone. Con la speranza di poter scrivere un nuovo capitolo a tinte rose. Valente dovrebbe giocarsi una maglia da titolare con Floriano. 

Chi non ha fatto mistero nel voler indossare la casacca rosa invece è il palermitano Andrea Saraniti. Che, dopo aver incontrato in mattinata l’amministratore Sagramola negli uffici di viale del Fante, in questi istanti starebbe anche svolgendo le consuete visite mediche. Un profilo cercato anche lo scorso anno dal club rosanero, “ma a 31 anni - aveva detto qualche giorno fa il calciatore alla Gazzetta dello Sport - non me la sono sentita di scendere fra i dilettanti”. Ma adesso le cose sono cambiate, il Palermo è tornato fra i professionisti e vuole provare a vincere la serie C, proprio come ha fatto quest’anno l’attaccante palermitano con il Vicenza, dove però ha collezionato solamente tre reti in oltre 20 apparizioni. 

Ma se c’è un vero e proprio nome per l’attacco, è sicuramente quello di Davide Marsura. Attaccante 26enne che durante l’ultima stagione ha militato a Livorno era già nei pensieri di Mirri, Sagramola e Castagnini dai primi di giugno, quando si stava soltanto e lontanamente iniziando a pensare al futuro. Dotato di buona corsa e discreta fisicità, Marsura ha sempre fatto l’esterno a sinistra in carriera fino a quando a Venezia Inzaghi è passato al 3-5-2 adattandolo come seconda puntaLivorno, Venezia, Feralpisalò, Brescia, Carpi e Modena: Marsura è uno di quei profili che tanto piace a Boscaglia, un giocatore che farebbe fare senz’altro il salto di qualità a un reparto offensivo ancora tutto da modellare.  Un tassello dopo l’altro, inizia a prendere forma, ufficiosamente, il nuovo Palermo.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento