rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Calcio

Il Villabate acciuffa il pari contro Carini, Guida: "Un punto importante, siamo vivi e non molliamo"

Nello scontro diretto per la salvezza i giallorossi dopo essere passati in vantaggio con Cardella nel primo tempo, subiscono la rimonta ospite per poi acciuffare con il rigore di Fatta all'85' il 2-2 finale che consente l'aggancio alla Supergiovane Castelbuono nel girone A di Promozione

Un punto nel complesso più che positivo quello strappato dal Villabate che in casa nello scontro diretto per la salvezza contro il Città di Carini riesce a riacciuffare nei minuti finali una partita combattuta e giocata a viso aperto da entrambe le squadre. I giallorossi si sono portati in vantaggio dopo appena sei minuti grazie a Cardella, lesto a ribadire in tap-in una parata di Giangreco nata da una sua precedente incursione personale. Il Carini è riuscito a reagire trovando il pareggio alla mezz’ora grazie a Troìa, che ha trasformato un rigore nato da un’iniziativa di Carollo, spiazzando Tinnirello, autore in precedenza di due grandi parate sullo stesso Troìa e La Fata.

Proprio La Fata al 43’ ha portato in vantaggio i rossoblù finalizzando la bella assistenza di Carollo. Il Villabate nel secondo tempo si è gettato in avanti alla ricerca del pareggio, giunto all’85’ grazie ad un altro rigore, trasformato da Fatta che vale il 2-2 finale. In virtù di questo pareggio il Villabate aggancia la Supergiovane Castelbuono sconfitta dal Partinicaudace in classifica a quota 5 punti nel girone A di Promozione.

Il tecnico del Villabate Giuseppe Guida ha analizzato la storia del match, mostrandosi soddisfatto per la prestazione della squadra: “È stato un grandissimo risultato - afferma a PalermoToday - sono molto soddisfatto anche se avremmo voluto vincere abbiamo beccato un Carini organizzato, ottima che gioca un buon calcio: faccio i complimenti alla società e a mister Virga. Loro nel primo tempo ci hanno aggredito, dandoci fastidio nelle linee di passaggio ma noi siamo passati in vantaggio con un bel gol di Cardella. Nel momento di maggior equilibrio purtroppo abbiamo ancora concesso un rigore che non possiamo permetterci di concedere. Dopo il pareggio i ragazzi hanno avuto dieci minuti di sbandamento e in uscita abbiamo preso il secondo gol dopo un errore di impostazione. La squadra ha comunque tenuto bene il campo ed è rimasta dentro la partita, io ho fatto i miei cambi cercando di sistemare l’assetto e nel secondo tempo siamo stati esemplari, giocando meglio degli avversari e concedendo loro due ripartenze. Abbiamo raggiunto il pareggio con un rigore nato da una bella azione corale: abbiamo avuto anche l’occasione di vincerla ma non è andata bene. Ci prendiamo un pareggio che dà morale: sappiamo che sarà dura ma è stato un bel messaggio al Girone A in cui diciamo che siamo vivi, non molleremo e venderemo cara la pelle. Con tutte le assenze e i giocatori in condizione precaria abbiamo giocato un grandissimo secondo tempo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Villabate acciuffa il pari contro Carini, Guida: "Un punto importante, siamo vivi e non molliamo"

PalermoToday è in caricamento