rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Verso Palermo-Juve Stabia: confermato Pelagotti in porta, scelte obbligate in difesa

In vista del match di domani Baldini rinnova la fiducia all’estremo difensore toscano dopo le prove opache contro Messina e Campobasso. Con Doda e Buttaro indisponibili Accardi è l’unica scelta sull’out di destra, al centro Perrotta pronto a sostituire lo squalificato Marconi

Dopo il pareggio contro il Campobasso, il Palermo torna a giocare al Barbera per affrontare la Juve Stabia, ottava forza del campionato a cinque lunghezze dai rosanero settimi. Nonostante le incertezze delle ultime uscite, il tecnico Baldini conferma Pelagotti tra i pali. In difesa è emergenza con la squalifica di Marconi e le assenze di Doda e Buttaro: Accardi e Perrotta sono praticamente certi della titolarità. A centrocampo, Damiani pronto a tornare in mediana. La partita, in programma domani pomeriggio alle 17:30 sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma ElevenSports.

Il tecnico Silvio Baldini in prima battuta si è espresso sull?integrazione delle sue idee di gioco all?interno della squadra: ?In tutti i moduli quando si fa una tattica bisogna cercare di avere i giocatori al top, metterli in condizione di non essere in difficoltà. La cosa più difficile ma semplice da far capire quando andiamo a pressare è il concetto fondamentale di tempo e spazio: quando hai il tempo puoi coprire lo spazio, senza non puoi e quindi senza tempo devi fare altro. Questa lettura in campo dipende da frazioni di secondo: Il mio scopo è quello di portare i giocatori piano piano con gli allenamenti a leggere le soluzioni migliori da attuare in un momento specifico. Devo continuare sulla mia strada, e far capire alla squadra queste cose che sono facili a dirsi ma da attuare non sono semplici?.

L?allenatore massese è comunque soddisfatto di quanto visto fino ad ora dalla squadra: ?Il Palermo è una squadra di bravi ragazzi e buoni giocatori che si stanno applicando e facendo le cose bene. Sarebbe facile nascondersi dietro al tempo: il tempo non esiste, è il fare le cose nell?immediato. La squadra sta facendo bene, dobbiamo imparare dalle situazioni in cui abbiamo sbagliato piccole cose pagando coi gol. Se la squadra cresce sull?autostima e sotto il profilo del palleggio, cosa che abbiamo fatto poco se non nel primo tempo col Messina, credo si possa togliere delle soddisfazioni?.

In merito alle possibili scelte di formazione a domanda specifica sugli interpreti, il tecnico ha di fatto glissato: ?Parlare di Silipo non mi sembra corretto, c?è la rifinitura devo mettere a fuoco le ultime cose ma ho le idee chiare. Abbiamo tre partite in settimana, tutti avranno la possibilità di giocare e dare il loro contributo. Vale anche per gli altri non mi sembra corretto stabilire prima dell?allenamento chi è che gioca e chi è che non gioca: farò la rifinitura e deciderò lì. L?altra volta ho detto quali fossero le certezze dopo l?allenamento: ora lo devo ancora fare e quindi anche se ho le idee è prematuro stabilire chi giocherà e chi no?.

L?unica eccezione di merito fatta dal tecnico riguarda Pelagotti, che è stato annunciato come titolare: ?Il discorso è semplice. Io devo cercare di gestire al meglio questa rosa e di far giocare i giocatori in funzione del Palermo. Dico quello che ho detto alla squadra. Già martedì ho detto a Pelagotti che avrebbe giocato per un motivo semplice: anche Massolo che è un bravo portiere avrebbe potuto fare un errore e quindi mi sarei ritrovato con due portieri psicologicamente in difficoltà. Domani gioca Alberto anche perché non mi piace abbandonare un giocatore quando gli attribuiscono le colpe, sarebbe troppo facile scaricare una persona?.

Il tecnico ha espresso il suo giudizio anche sull?avversario di domani e su Accursio Bentivegna, ex rosanero che l?allenatore di Massa ha guidato nella sua esperienza alla Carrarese: ?Credo che la Juve Stabia userà la tattica già utilizzata da diverse squadre contro di noi: sapendo che pressiamo alti proveranno a scavalcare con un lancio la nostra difesa e trovare la spizzata per superarci. Noi lo sappiamo e faremo di tutto per fare le cose per bene e impedirlo. Sono convinto che quando noi abbiamo la palla dobbiamo sviluppare la fase offensiva con i tempi giusti e senza la frenesia di cercare la profondità in ogni momento. Per fare questo ci vuole autostima da parte dei giocatori che non devono avere l?ansia e la paura di sbagliare ma devono giocare con semplicità, senza rischiare nulla. Accursio è un ragazzo fantastico che ha avuto meno di quel che meritava, l?ho allenato a Carrara e ha fatto la differenza in più occasioni. Se l?avessi potuto portare a Palermo, con tutto rispetto per chi c?è, avrebbe dato un bel contributo. Domani però gioca contro di noi e dobbiamo essere bravi a contenerlo. Gli auguro il meglio ma dalla partita successiva?.

Qui Palermo

La squalifica di Marconi e gli infortuni di Doda e Buttaro forzano la mano del tecnico nelle scelte difensive. Davanti a Pelagotti spazio per Accardi a destra e al tandem Lancini-Perrotta al centro: unico ballottaggio a sinistra dove Crivello appare favorito su Giron. A centrocampo Damiani si candida per affiancare capitan De Rose. Sulla trequarti confermati Luperini e Valente con Silipo e Felici che scalpitano per una maglia da titolare. In attacco pronto Brunori.

Qui Juve Stabia

Reduci da due successi consecutivi e tre risultati utili i gialloblù scenderanno in campo anche loro con il 4-2-3-1, una costante dall?arrivo sulla panchina di Stefano Sottili al posto di Novellino. Si va verso la conferma a grandi linee dell?11 che è riuscito a imporsi nella sfida casalinga contro il Latina. Davanti alla porta difesa da Dini agiranno da destra verso sinistra Donati, Caldore (sempre che non recuperi Tonucci) capitan Troest e Dell?Orfanello. A centrocampo di fianco ad Altobelli ballottaggio tra il palermitano Davì e Scaccabarozzi. In avanti a sostegno dell?unica punta Eusepi pronti Bentivegna, Stoppa e Ceccarelli.

Le probabili formazioni

Palermo (4-2-3-1): Pelagotti; Accardi, Lancini, Perrotta, Crivello; De Rose, Damiani; Valente, Luperini, Felici; Brunori.

Juve Stabia (4-2-3-1): Dini; Donati, Caldore, Troest, Dell?Orfanello; Davì, Altobelli; Bentivegna, Stoppa, Ceccarelli; Eusepi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Palermo-Juve Stabia: confermato Pelagotti in porta, scelte obbligate in difesa

PalermoToday è in caricamento