rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Calcio

Il Palermo si schianta contro la barriera corallina, la Turris vince 3-0

A Torre del Greco dopo un buon inizio la squadra di Filippi viene presa d'assalto dai padroni di casa che sul finale della prima frazione, nonostante il rigore sbagliato da Giannone, conquistano un doppio vantaggio con Santaniello e Leonetti. Nella ripresa i corallini sbagliano un altro penalty ma il Palermo non reagisce: la rovesciata di Pavone al 92' sentenzia il match

Un buon inizio seguito da un clamoroso tracollo. Al Liguori di Torre del Greco il Palermo viene asfaltato per 3-0 dalla Turris, che dopo una partenza timida ha imposto la sua legge sulla partita, annichilendo con il passare dei minuti i rosanero, nonostante abbia sbagliato due rigori. Il doppio svantaggio rimediato nei minuti finali del primo tempo ha definitivamente segnato la storia del match, rendendo la ripresa una gioia per i corallini ed un’agonia per i rosanero, definitivamente abbattuti nei minuti di recupero in un finale di gara senza ossigeno. Il risultato esprime perfettamente quella che è stata la differenza di prestazione tra le due squadre.

L'approccio alla partita della squadra di Filippi è stato anche buono per applicazione e intensità. Il Palermo nei primi venti minuti di gioco è riuscito a schiacciare nella propria metà campo la Turris suffragando il predominio territoriale con le occasioni. La parata in controtempo di Perina sul tiro di Fella al 5' e il colpo di testa di Doda a botta sicura salvato sulla linea da Esempio sembravano essere i prodromi del gol. Anche stavolta però si è trattato di una fiammata destinata a spegnersi presto.

Nella seconda parte della prima frazione la Turris cresce di giri e intensità. La storia della partita cambia definitivamente al 30' quando Lancini ferma Santaniello in area con l'arbitro che decreta il penalty: anche se Pelagotti riesce a ipnotizzare Giannone i padroni di casa iniziano a realizzare che trovare una breccia nella retroguardia rosanero è possibile. Da quel momento la squadra di Caneo non si ferma più. Santaniello, che con i suoi movimenti ha messo spesso in difficoltà la difesa rosanero, sei minuti dopo l'errore dal dischetto della Turris sblocca la partita con un tap-in vincente dopo un primo tentativo di testa sventato da Pelagotti. 

Il Palermo subisce in pieno il contraccolpo psicologico sparendo di fatto dal match: il gol in chiusura di tempo di Leonetti, servito in area da Tascone con la retroguardia rosanero totalmente imbambolata, è la prova che la squadra è fuori fase. Nella ripresa Filippi mette gradualmente l'artiglieria pesante arrivando fino al 4-2-Banzai con l'inserimento di Dall'Oglio, Silipo, Soleri, Luperini e persino del giovane Corona ma nemmeno la nuova linfa offensiva è bastata a rianimare le velleità rosanero. 

La Turris ha continuato a imporre il suo ritmo approfittando del progressivo allungamento del Palermo per gettarsi alla ricerca della sentenza definitiva sulla partita. Franco, variabile impazzita dei corallini, si guadagna un secondo rigore dopo essere stato fermato da Doda: a differenza di Giannone spiazza Pelagotti ma sbaglia la misura. Anche con la grazia ricevuta, la montagna da scalare resta troppo alta. Il palo di Perrotta sul corner nato dalla conclusione uscita di poco a lato di Dall’Oglio è l'ultimo squillo di un Palermo che ormai si lascia sopraffare dai nervi e perde lucidità. La poderosa rovesciata di Pavone al 91’, corollario dell’assedio dei minuti finali dei padroni di casa, la chiosa eclatante del match.

Quella che doveva essere la partita della consacrazione dopo la performance casalinga contro il Foggia si è trasformata in un clamoroso passo indietro per il Palermo che, senza nulla togliere ai grandi meriti avuti da un avversario che ha dimostrato di avere qualità e idee di gioco, esce da questo scontro diretto con le ossa rotte confermando la sua enorme difficoltà in trasferta.

Il tabellino

Turris (3-4-3): Perina; Esempio, Lorenzini, Franco; Ghislandi, Manzi, Tascone, Varutti; Giannone (82' Pavone) , Santaniello (82'Longo), Leonetti (66' Bordo). All. Caneo

Palermo (3-4-2-1): Pelagotti 6,5; Lancini 5 (dal 58 Luperini 5) , Peretti 5, Perrotta 5; Doda 5,5, De Rose 5 (74' Corona 6) ,Odjer 6 (45' Dall'Oglio 6), Giron 5,5; Floriano 5,5 (54' Silipo) , Fella 5 (54' Soleri 5), Brunori 4,5. All. Filippi 5.

Arbitro: Giaccaglia (Jesi);

Reti: 36' Santaniello, 45' Leonetti, 92' Pavone;

Ammoniti: 18' Odjer, 30' Lancini, 31' Esempio, 46' Tascone, 50' Fella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo si schianta contro la barriera corallina, la Turris vince 3-0

PalermoToday è in caricamento