rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Calcio

Palermo a Torino senza Lancini, Luperini e Valente: scatta l'ora di Elia

Il figlio dell'ex rosanero Firmino è pronto a debuttare sull'out di destra. Di Benedetto: "A Torino incontriamo un avversario di categoria superiore, ma questa differenza non deve far paura, anzi è proprio l'occasione ideale per portare noi stessi a un livello superiore". La gara sarà trasmessa in chiaro su Italia 1

Dopo la vittoria nel turno preliminare di Coppa Italia di domenica scorsa contro la Reggiana, il Palermo si appresta ad affrontare all'Olimpico il Torino nei trentaduesimi della competizione: a quattro anni dall'ultima volta (sempre in Coppa Italia, allora fu il Cagliari, vittorioso 2-1 in Sardegna) la squadra rosanero torna a sfidare una compagine di Serie A. In panchina siederà ancora una volta (quasi sicuramente l'ultima) Di Benedetto, prima della scelta del nuovo allenatore: il cerchio sembra essersi ristretto tra De Rossi e Corini con D'Angelo subito in scia. La partita, in programma domani sera alle 21:15 sarà visibile in chiaro su Italia 1.

Nonostante le difficoltà di un Torino che sino a ora è stato ridimensionato da un mercato che lo ha privato dei suoi giocatori chiave al Palermo servirà comunque un'impresa. Impresa che in partenza è complicata da una serie di defezioni importanti. Oltre al lungodegente Accardi, Di Benedetto dovrà rinunciare a Luperini (impegnato nel recupero dopo lo stop per una lieve forma di mononucleosi), Lancini (che non ha recuperato dalla botta sul fianco rimediata contro la Reggiana) e soprattutto Valente, alle prese con una lesione distrattiva al grande gluteo. Tre dei titolari protagonisti della cavalcata degli scorsi playoff non saranno dunque della gara.

Il tecnico del Palermo ha espresso le sue considerazioni sui canali ufficiali della società facendo il punto della situazione: "La vittoria con la Reggiana ci ha dato nuove energie e consapevolezza delle nostre qualità e dello spirito di squadra che c'è. Alzare il morale e alimentare la condizione erano le due cose più importanti per trovare le motivazioni giuste per le prossime sfide. Ed è andata proprio così. I ragazzi infatti questa settimana hanno lavorato tanto e duramente - ha proseguito - con grandissima disponibilità e ricettività. Ognuno si è allenato al top delle proprie possibilità. Sia lo zoccolo duro della scorsa stagione sia i nuovi arrivati che si stanno gradualmente integrando fino a raggiungere la condizione per essere utili alla squadra. A Torino incontriamo un avversario di categoria superiore, con un'indole aggressiva, sia sul profilo tecnico che fisico. Ma la differenza di categoria non deve far paura - ha concluso - anzi è proprio l'occasione ideale per portare noi stessi a un livello superiore. Una buona prestazione a Torino porterebbe ulteriore autostima. E per questo dobbiamo essere bravi a metterli in difficoltà, vincere i duelli e affrontare ogni palla con coraggio".

Qui Palermo

Di Benedetto dovrà fare a meno di Lancini, Luperini e Valente. Per il ruolo di terzino destro, il tecnico potrebbe riproporre quanto fatto a gara in corso domenica scorsa con Buttaro scalato al centro e Doda titolare: in alternativa pronto il giovane Pierozzi, arrivato da poco dalla Fiorentina. Nel ruolo di ala destra scalpita Salvatore Elia, pronto a vestire la maglia rosanero 21 anni dopo il padre, quel Firmino che fu cannoniere della promozione in B del 2001. A centrocampo la partenza data per imminente di capitan De Rose apre le porte della titolarità a Damiani di fianco a Broh. Per il resto si va verso la conferma dell'11 visto domenica.

Qui Torino

Per Juric è emergenza in difesa con Zima fuori e Izzo e Buongiorno non al meglio: si tenterà di recuperare questi ultimi due affinché uno di loro affianchi Djidji e Rodriguez. A centrocampo pronto in mezzo il duo compiosto dal neocapitano Lukic e Ricci mentre in attacco scalpita il neo-acquisto Radonijc, pronto a giocare sotto punta assieme a Linetty nel tridente con Sanabria.


Le probabili formazioni

Torino 3-4-2-1: Milinkovic-Savic; Djidji, Izzo, Rodriguez; Singo, Ricci, Lukic, Aina; Radonijc, Linetty, Sanabria.

Palermo 4-2-3-1: Pigliacelli; Doda, Buttaro, Marconi, Crivello; Damiani, Broh; Elia, Fella, Floriano; Brunori.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo a Torino senza Lancini, Luperini e Valente: scatta l'ora di Elia

PalermoToday è in caricamento