Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio

Palermo, la concretezza di Corini: "Era importante vincere, avevamo bisogno di dare un segnale"

Il Genio soddisfatto per la prima vittoria in campionato: "Nel primo tempo abbiamo sofferto, dopo il loro gol siamo rimasti uniti: sono tre punti molto importanti, il grande rammarico è non aver chiuso la gara sull'1-0"

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: il Palermo torna da Reggio Emilia con tre punti in tasca, i primi della stagione. Era fondamentale vincere contro la Reggiana, serviva dare un segnale. Naturalmente, la squadra rosanero può e deve ancora migliorare: la manovra offensiva in alcune circostanze è stata poco brillante, occorre registrare meglio alcuni automatismi in mezzo al campo e fraseggiare con più rapidità, serve più cinismo sotto porta.

Reggiana-Palermo 1-3: cronaca, tabellino e pagelle

Lo sa bene anche Eugenio Corini, che al termine del match ha ribadito l'importanza di questi tre punti: "Abbiamo sofferto durante il primo tempo - ha esordito Corini - la Reggiana ha cominciato bene la gara. Il loro spirito combattivo ci ha messo in difficoltà, soprattutto dopo il gol del vantaggio nostro. Abbiamo avuto forse troppa frenesia dopo la nostra rete, anche se abbiamo mantenuto un certo equilibrio. Dopo il loro pareggio la squadra poteva disunirsi ma siamo rimasti compatti, cercando di creare altre occasioni da rete. E lo abbiamo fatto bene, trovando poi il raddoppio. Il gol loro nasce da un calcio d'angolo dove siamo saliti male, sulle palle inattive può succedere di tutto ma sino a quel momento la squadra era stata attenta. Il corner, peraltro, nasce da una lettura errata su un fallo laterale alto della Reggiana".

Dopo il pari dei padroni di casa, però, i rosanero non si sono persi d'animo: "Quando stiamo tutti insieme dentro la partita siamo forti - ha precisato Corini - avevamo bisogno di dare un segnale a noi stessi: era importante vincere. Il grande rammarico è non aver chiuso la gara sull'1-0, dobbiamo essere più bravi in questo: serve lavorare tanto. Abbiamo qualche giorno dal mercato per alzare ancora il livello della rosa, lavoriamo per consolidare e incrementare il nostro valore". 

In sala stampa anche il migliore in campo, Jacopo Segre: "Sono felice - ha detto Segre - il mio obiettivo è sempre quello di aiutare al massimo la squadra. Loro erano ben organizzati, ma siamo stati bravi a reagire subito dopo il gol del pareggio. Non ci siamo demoralizzati, abbiamo agguantato la partita e siamo riusciti con forza e carattere a trovare il raddoppio. La concorrenza a centrocampo? Io do il massimo sempre, cerco di farmi trovare pronto. Le grandi squadre hanno una rosa molto ampia - ha concluso Segre - solo così si possono raggiungere i grandi obiettivi". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, la concretezza di Corini: "Era importante vincere, avevamo bisogno di dare un segnale"
PalermoToday è in caricamento