rotate-mobile
Calcio

Resuttana San Lorenzo, l'analisi di mister Chinnici: "Ottimo inizio di stagione, dobbiamo continuare con la stessa fame"

L'allenatore della squadra palermitana, prima in classifica alla sosta del campionato con 18 punti, esprime le sue considerazioni sul girone A di Promozione: "Torneo difficile, tutte le avversarie sono forti e non mollano un centimetro"

Tra le squadre del girone A di Promozione che in questo momento non sono ferme per la sosta c’è il Resuttana San Lorenzo. La squadra nerorosa è arrivata alla prima pausa del campionato al primo posto con 18 punti conquistati e contestualmente è impegnata per proseguire il suo cammino in Coppa Italia, competizione nella quale ha battuto nell’andata dei sedicesimi il Partinicaudace.

L’allenatore del club palermitano Filippo Chinnici ha espresso le sue considerazioni sull’avvio brillante della squadra: “L'inizio di stagione diciamo che è stato quello che ci aspettavamo -afferma a PalermoToday - in continuità con la scorsa stagione. Quest'anno abbiamo iniziato bene con 9 vittorie e 1 sconfitta che ancora ricordiamo molto bene, con 30 gol fatti e 6 subiti: dietro c’è tanto lavoro, un lavoro iniziato il 26 luglio e per questo devo fare i complimenti ai ragazzi che ci seguono alla lettera. Ad oggi siamo primi ma è presto per fare bilanci oppure previsioni, c'è solo da lavorare tanto e pensare partita dopo partita: poi al giro di boa si stima un primo ma sempre orientativamente piccolo bilancio. La cosa che più mi gratifica è vedere la squadra giocare con principi precisi e sacrificarsi l'un per l'altro: questo è lo spirito che ha il Resuttana ed è il nostro modo di vivere lo spogliatoio”.

Il tecnico del Resuttana San Lorenzo ha poi parlato del girone A di Promozione: “Le mie sensazioni sul campionato -spiega - sono quelle che avevo sin dal primo giorno da quando sono usciti i calendari, conoscendo tutte le squadre ci siamo resi conto immediatamente del valore del girone e delle difficoltà che presenta. Abbiamo incontrato diverse squadre e non ne trovi una che molla di un centimetro, tutte preparate e ben allenate e ciò rende questo campionato uno dei più difficili degli ultimi anni.

Chinnici spiega poi qual è secondo lui la chiave per poter raggiungere l’agognato salto di categoria: “Sappiamo sicuramente qual è il nostro obiettivo -dice -  per raggiungerlo daremo tutto, proprio come facciamo in partita e lavoreremo sempre di più. Poi si sa bene che le insidie sono dietro l’angolo; quindi, per questo cerco di mantenere tutto l'ambiente coi i piedi per terra: continuando ad avere questa fame e questa voglia allora abbiamo qualche possibilità di centrare l’obiettivo ma se una di queste viene meno tutto si può complicare. Quindi testa bassa e pedalare”.

Il mister ha infine parlato del sedicesimo di Coppa Italia contro il Partinicaudace, che domenica giungerà al suo epilogo: “Domenica abbiamo vinto 0 a 1 a Partinico l’andata di coppa, un vantaggio minimo quindi tutto rimane in bilico. La cosa positiva in un turno di coppa è stato non aver subito gol fuori casa ma abbiamo un margine basso che non dà la minima possibilità di fare conti. L’unica cosa da fare è andare in campo domenica e confermare ciò che di buono ho visto nell’ultima gara. Aver giocato tutta la partita in una certa maniera e in un campo molto allentato dalla pioggia mi fa ben sperare ma a tutto ciò possiamo dare risposta e un senso Domenica al Giovanni Aloisio di Misilmeri”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resuttana San Lorenzo, l'analisi di mister Chinnici: "Ottimo inizio di stagione, dobbiamo continuare con la stessa fame"

PalermoToday è in caricamento