rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Lascari-Cefalù, mister Zappavigna: “Con l’Alcamo fatto un passo indietro, servono umiltà e sacrificio”

Il tecnico giallorosso analizza le prospettive della squadra: “Campionato difficile, la chiave per toglierci soddisfazioni è il senso di appartenenza alla base del progetto”. Sul derby contro Gangi di domenica prossima: “La loro forza sotto gli occhi di tutti, noi pensiamo solo a lavorare bene"

Nonostante la battuta d’arresto contro l’Alcamo al rientro dalla sosta in campionato la Polisportiva Lascari-Cefalù resta comunque in alta classifica, a quota 13 punti assieme allo stesso Alcamo, Raffadali, San Vito Lo Capo, e Folgore Castelvetrano nel pacchetto di mischia per la zona play-off. Il tecnico della squadra giallorossa Ferdinando Zappavigna analizza lo stato di forma e le prospettive della squadra.

L’allenatore del Lascari-Cefalù ha parlato in prima battuta della sfida di cui sopra contro l’Alcamo, persa di misura per 1-0, con i giallorossi rimasti in 9 per le espulsioni di Ventura e Gatta: “Se devo dare un titolo alla partita con l’Alcamo - spiega Zappavigna a PalermoToday - è ‘abbiamo fatto di tutto con perdere e ci siamo riusciti’. Abbiamo sbagliato approccio alla partita, abbiamo preso gol su una rimessa laterale e ciò significa che non eravamo pronti sotto il profilo della concentrazione. Nella ripresa rimaniamo subito in 9 e noi come nessuno si può permettere di giocare in inferiorità numerica, figuriamoci in un campo come Alcamo che in questo momento è galvanizzata dall’arrivo di Pietro Tarantino e dal passaggio in coppa che ha dato continuità di prestazione. Io penso sempre che il calcio richieda componenti fondamentali, umiltà e sacrificio: se queste non sono insieme non si ottengono risultati importanti. I nostri sono raccogliere i frutti del lavoro che facciamo in settimana, cosa che non abbiamo fatto domenica”.

La battuta d’arresto con i bianconeri non ha come detto avuto effetti particolarmente deleteri sulla classifica della squadra, sulla quale il tecnico preferisce non soffermarsi troppo: “Guardare la classifica in questo momento serve a ben poco - afferma -specie se poi non riusciamo a dare continuità dal punto di vista della mentalità. Infatti ad Alcamo abbiamo fatto un grosso passo indietro da quel punto di vista, e lo dimostrano le due espulsione prese a gioco fermo”.

Zappavigna ha poi espresso le sue considerazioni sul Girone A di Promozione e sugli obiettivi della squadra, che vanno al di là del piazzamento in classifica: “Sicuramente era da anni che non si vedevano - dice - così tante squadre di blasone in Promozione. Inoltre proprio durante il periodo di coppa, ci sono squadre che già hanno puntellato la propria rosa come Folgore Casteldaccia, Alcamo e Castelbuono , dando già dei segnali al campionato . Difficilmente ci saranno partite scontate. Per quanto riguarda il nostro cammino in campionato confermo quanto già detto in precedenza, e cioè che noi rappresentiamo un movimento nuovo rispetto al resto del campionato, stiamo lavorando molto con i ragazzi del circondario perché loro sono il futuro di questa unione tra Cefalù e Lascari, e sicuramente il senso di appartenenza è un aspetto molto importante per provare partita dopo partita a trovare la maturità giusta per un futuro pieno di soddisfazioni”.

L’allenatore palermitano ha infine parlato del prossimo impegno della squadra che vedrà il Lascari-Cefalù impegnato in casa al Santa Barbara contro il Gangi, fresco di aggancio alla vetta: “Non sta a me parlare del Gangi - conclude - anche perché è sotto gli occhi di tutti che sta facendo un grandissimo campionato e non è un caso se ancora non ha perso una partita. Se non ricordo male questo dovrebbe essere il quarto anno in cui il Gangi si presenta ai nastri di partenza come favorita per il salto di categoria.  Noi dobbiamo pensare solo a lavorare bene durante la settimana anche perché nel turno precedente abbiamo già commesso errori importanti che stanno mettendo in grossa difficoltà il gruppo. Sarà difficile affrontare questo Gangi, anche perché vanta il secondo attacco del campionato, mentre noi al momento abbiamo la miglior difesa. Penso che nonostante l’assenza sia da una parte che dall’altra sarà un bel derby”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascari-Cefalù, mister Zappavigna: “Con l’Alcamo fatto un passo indietro, servono umiltà e sacrificio”

PalermoToday è in caricamento