Giovedì, 21 Ottobre 2021
Calcio

Il Casteldaccia cade a Lascari, mister Pagano: “Sconfitta giusta, ci farà bene per il futuro”

Il tecnico granata ha riconosciuto il merito degli avversari: “Hanno avuto più voglia e hanno vinto sull’intensità”. Gli fa eco il portiere Riina: “Sono stati più forti di noi sotto questo aspetto"

Arriva la prima sconfitta in campionato per il Casteldaccia che cade fuori casa contro il Lascari-Cefalù con il punteggio di 4-2 al termine di una partita tirata in cui i granata hanno recuperato per due volte in situazione di svantaggio prima che le reti di Sferruzza e Fazio (già a segno nel primo tempo) indirizzassero la storia del match a favore dei giallorossi.

Il tecnico del Casteldaccia Giuseppe Pagano ha riconosciuto sportivamente i meriti degli avversari: “È stata una sconfitta meritata - afferma a PalermoToday - contro un avversario che avevamo battuto due volte in Coppa Italia: per la legge dei grandi numeri fare tre su tre è difficile. Il Lascari ha affrontato la gara con più voglia e hanno vinto sull’intensità. Noi non siamo stati all’altezza della situazione: può capitare. Avevamo raddrizzato due volte la partita ma alla fine meritatamente l’avversario è andato in vantaggio e poi ha segnato nuovamente quando eravamo sbilanciati.

L’allenatore granata è comunque fiducioso sul fatto che la squadra impari da questa sconfitta: “Queste scoppole ci faranno bene - conclude - ci fanno capire che in questo campionato non c’è nulla di scontato. Puoi perdere con tutti e vincere con tutti perché è un torneo equilibratissimo. Bisogna dare i meriti all’avversario che è stato encomiabile: ci sono partite che si perdono da soli ma questa l’ha vinta il Lascari che ha un organico di tutto rispetto, già in Coppa erano state due battaglie dove avevamo capito lo spessore dell’avversario anche se avevamo vinto. Ci servirà da lezione per il proseguo: speriamo di lasciarci alle spalle questa tappa ritrovando la giusta mentalità”.

Riina: “Dobbiamo ripartire da questa sconfitta, c’è sempre da migliorare”

Anche il portiere del Casteldaccia Riccardo Riina è sulla stessa linea del tecnico in merito alla storia della partita: “Sapevamo che sarebbe stata una gara tosta - afferma a PalermoToday - soprattutto al livello della foga agonistica, una gara maschia. Purtroppo, gli avversari sono stati più forti di noi proprio sotto questo punto di vista nonostante la foga agonistica e la voglia di vincere siano il nostro punto di forza. Dobbiamo ripartire da questa sconfitta -conclude - cercando di capire quali sono le cose che dobbiamo migliorare perché c'è sempre qualcosa da migliorare, sia quando si vince che quando si perde”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Casteldaccia cade a Lascari, mister Pagano: “Sconfitta giusta, ci farà bene per il futuro”

PalermoToday è in caricamento