Calcio

Il Casteldaccia sfiora l'impresa col Gangi, Pagano: "Ottima prestazione, nulla da rimproverare alla squadra"

Il tecnico dei granata è soddisfatto nonostante il pareggio subito al 94': "Giocato alla pari contro una grande squadra". Gli fa eco il ds Orifici: "Approccio perfetto alla gara, possiamo tenere testa a tutti"

C’è più gioia che delusione nello stato d’animo del Casteldaccia dopo la partita contro il Gangi. Passati in vantaggio a inizio partita con Megna sul calcio di rigore, i granata sono stati inizialmente raggiunti dagli ospiti grazie al gol di Albeggiano, prima di tornare ancora una volta in vantaggio con la rete di Di Giovanni.

Nella ripresa il Gangi ha avuto l’occasione di pareggiare su calcio di rigore ma il tentativo di Albeggiani è stato neutralizzato dal portiere Riina, al secondo rigore consecutivo parato. Il Casteldaccia ha avuto altre due palle gol per chiudere il match trovando però l’opposizione del portiere biancorosso Savasta. Il gol segnato al 94’ da Marrone è stata la doccia fredda che ha fissato il punteggio sul 2-2 finale.

Nonostante un risultato beffardo il tecnico Giuseppe Pagano ha espresso tutta la sua soddisfazione per la prestazione dei suoi ragazzi: “Sicuramente questa partita - afferma Pagano a PalermoToday - ci dà molto autostima perché abbiamo giocato alla pari contro una candidata alla vittoria del campionato con gente esperta che ha fatto altre categorie. Sulla prestazione non ho nulla da dire ai ragazzi, abbiamo subito il pareggio al 94’ dopo avere ripetutamente sfiorato il 3-1 per tre volte di cui due a tu per tu per il portiere nei minuti finali”.

Per l’allenatore dei granata è un risultato che da fiducia in vista dei prossimi impegni: “C’è amarezza per come è maturato il risultato - prosegue - ma anche consapevolezza nei nostri mezzi visto che abbiamo dato filo da torcere ad una corazzata” Per il resto ci rimbocchiamo le maniche, pensiamo già alla prossima: speriamo di avere un po’ più di fortuna le prossime partite. Questa volta abbiamo perso due punti al 94’ magari le partite successive - conclude - invece saremo noi a guadagnarli. Resta in ogni caso la soddisfazione per la prestazione dei nostri ragazzi”

Orifici: “Abbiamo acquisito consapevolezza”

Anche il ds del Casteldaccia Salvatore Orifici è più soddisfatto per il risultato che deluso per il pareggio sul gong: “Alla fine - spiega Orifici a PalermoToday - è molto più forte la soddisfazione per aver tenuto testa al Gangi che non la delusione per aver subito il pareggio. Sapevamo che era una sfida difficile: il fatto che noi abbiamo tenuto testa a loro per 95’ dimostra che siamo una buona squadra e che abbiamo approcciato perfettamente la gara. Abbiamo pareggiato solo per un episodio ma l’atteggiamento è stato quello giusto e grazie a questa prestazione abbiamo acquisito consapevolezza di potercela giocare con le grandi squadre. Per quello che si è visto in campo il pareggio è stato alla fine giusto: le sensazioni sono più che positive”

Orifici ha anche speso ottime parole per il portiere Riccardo Riina, che contro il Gangi ha parato il secondo rigore consecutivo dopo quello contro il Carini: “Contentissimo per lui, è un ragazzo sul quale puntiamo e che dopo anno è cresciuto grazie al lavoro dello staff dei portieri: ha acquisito consapevolezza, i rigori che para non sono casuali ed è cresciuto in altri aspetti del gioco in cui è sicuro”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Casteldaccia sfiora l'impresa col Gangi, Pagano: "Ottima prestazione, nulla da rimproverare alla squadra"

PalermoToday è in caricamento