rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Calcio

Baldini scioglie tutte le riserve per il Potenza: spazio a Doda e Felici, riconfermato Massolo tra i pali

Il tecnico annuncia la probabile formazione titolare e sottolinea la condizione della squadra: "Il preparatore ha detto ai ragazzi che hanno la dinamite nelle gambe, non dobbiamo avere paura di nulla". La partita, in programma per le 14.30 di domani (domenica 20), sarà trasmessa sulla piattaforma Eleven Sports

Dopo il mezzo passo falso con la Fidelis Andria il Palermo torna in campo per affrontare fuori casa il Potenza, quartultima compagine del girone C di Serie C che però vive un ottimo momento di forma. In vista della sfida di domani Baldini non fa nessuna pretattica, svelando subito la formazione: tornano titolari Doda e Felici. Riconfermato Massolo tra i pali. La partita in programma alle 14.30 sarà trasmessa in streaming sulla piattaforma Eleven Sports.

Questo è l’undici titolare che Baldini ha scelto in vista della sfida di domani: "Siccome ho fatto l’ultimo allenamento - ha spiegato - posso dare la formazione, non c’è nulla da nascondere. Massolo in porta. Il terzino destro è Doda, una sorpresa ma non per me. E' un giocatore veloce e siccome loro hanno un giocatore che può infastidirci ho deciso di far giocare lui anche perché si è impegnato molto pur non giocando mai. Poi giocano Lancini, Marconi, Giron a sinistra, De Rose con Dall’Oglio, Valente a destra, Felici a sinistra, Luperini e Brunori. Questo è l’11 titolare ma come ho detto ai ragazzi spesso i giocatori dalla panchina sono quelli che ti fanno vincere quindi devono essere tutti concentrati. Ho comunque visto che la voglia c’è, questa voglia l’avevo vista anche martedì. Mi auguro che quando uno riesce a esprimersi fisicamente con questa brillantezza dipenda anche dalla testa. Sappiamo che domani non possiamo scherzare, abbiamo una partita tosta ma siamo pronti come eravamo ad Avellino".

L’allenatore di Massa ha parlato del rendimento in trasferta, tornando anche sulla sfida contro l’Andria: "Le ultime prestazioni fuori casa sono state confortanti - ha affermato - abbiamo vinto ad Avellino. I ragazzi si sono allenati con intensità e mi sembrava quasi impossibile che contro la Fidelis non riuscissimo a fare bottino pieno ma questo è il calcio. Mi ricordo che quando allenavo l’Empoli, una volta segnammo al 3’ con Di Natale, rimanemmo in dieci e poi il Milan non riuscì a pareggiare: tre mesi dopo vinse la Champions con una squadra di campioni. Questo per dire che il calcio è strano, è fatto di sensazioni, emozioni, alle volte ti alleni bene ma se l’avversario non entra nelle corde succede che come mercoledì è andata bene che non abbiamo perso ed è un punto che ci teniamo stretto”.

Il tecnico rosanero ha poi parlato della condizione della squadra e di come andrà impostata la partita domani: "Dobbiamo fare la gara di Francavilla e il risultato di Avellino, recuperando questi punti - ha detto - che non abbiamo fatto in casa. I ragazzi si sono allenati benissimo. Il prof Petrucci ieri sera, dopo l’allenamento, diceva ai ragazzi che hanno la dinamite nelle gambe e questo mi rende fiducioso perché la squadra va forte e se va forte così non deve avere paura di niente. Il campo sintetico non l’ho mai vissuto e non saprei che difficoltà possono trovare, ma noi ci alleniamo tutti i giorni sul sintetico e anche ad Avellino il campo era così. Bisogna fare risultato".

L’allenatore massese ha poi parlato di Brunori, che aveva pungolato dopo l’ultima partita: "Tiene molto al Palermo. Ci tiene - ha sottolineato - e non è un egoista. Mercoledì nella seconda parte della gara ha fatto meglio del primo tempo, in cui ci siamo complicati la vita non cercando le palle in profondità. Non a caso su una palla così ha trovato il rigore su assist di Floriano. Io gli dico le cose per aiutarlo, non per criticarlo: a lui interessa che il Palermo venga promosso non il titolo di capocannoniere".

Qui Palermo

Baldini ha messo subito le carte in tavola. Confermato Massolo tra i pali; in difesa spazio a Doda a destra con Lancini, Marconi e Giron a completare la linea; in mezzo al campo De Rose e Dall’Oglio. Chance per felici sulla trequarti a sinistra con Valente a destra e Luperini sotto punta con Brunori centravanti.

Qui Potenza

Il tecnico rossoblù Arleo ritrova il centrocampista Ricci, che però difficilmente partirà titolare. Sulla via del recupero anche il difensore Gigli, che dovrebbe riprendere il posto nella difesa a tre a fianco di Matino e Cargnelutti (due gol nelle ultime due partite per lui) davanti la porta difesa da Greco. A centrocampo da destra verso sinistra pronti Coccia, Bucolo, Sandri e Sepe mentre in attacco a supporto del tandem Salvemini-Cuppone pronto Costa Ferreira.

Le probabili formazioni

Palermo (4-2-3-1): Massolo; Doda, Lancini, Marconi, Giron; Dall’Oglio, De Rose; Valente, Luperini, Felici, Brunori.

Potenza (3-4-1-2). Greco; Gigli, Matino, Cargnelutti; Coccia, Bucolo, Sandri, Sepe; Costa Ferreira; Salvemini, Cuppone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baldini scioglie tutte le riserve per il Potenza: spazio a Doda e Felici, riconfermato Massolo tra i pali

PalermoToday è in caricamento