Domenica, 21 Luglio 2024
Calcio

Palermo e la vittoria smarrita, Corini non si abbatte: "Pisa temibile, ma vogliamo restare in zona playoff"

I rosanero partiranno il giorno prima e sosterranno in Toscana la seduta di rifinitura: sono ventitré i calciatori convocati. L'ultimo successo quasi un mese fa, ma il tecnico è fiducioso: "Ho la percezione che la squadra sia cresciuta, sono curioso di vedere come reagirà"

"Sono orgoglioso del nostro percorso, siamo pronti a capire dove arriveremo. Ho la percezione che la squadra sia cresciuta ma ora è il momento di farlo vedere. L'obiettivo restano i playoff". Eugenio Corini è fiducioso in vista del prossimo impegno di sabato pomeriggio (calcio d'inizio ore 14), in trasferta contro il Pisa. Sono ventitré i convocati partiranno domattina presto e sosterranno in Toscana una seduta di rifinitura.

Una sfida complicata quella di sabato pomeriggio all’Arena Garibaldi: i padroni di casa, dopo un inizio di 2023 non entusiasmante, si sono ripresi alla grande e occupano il sesto posto in classifica, a quota 41 punti. La squadra allenata da D’Angelo esprime un ottimo calcio: il modulo “fluido” adottato dal tecnico pescarese consente varie soluzioni, in entrambe le fasi. Una ricerca costante della profondità, grazie alle due punte o, comunque, ai due trequartisti. Terzini larghi per dare ampiezza, buona fisicità in mezzo al campo, precisione in zona di rifinitura: elementi importanti dell’assetto tattico toscano che potrebbero creare pericoli al Palermo. D’altro canto, però, i nerazzurri tendono ad andare in sofferenza non appena perdono il possesso palla: se i rosanero saranno bravi a contrattaccare con rapidità potrebbero far male alla difesa avversaria.

“Abbiamo la piena consapevolezza che affrontiamo un Pisa temibile – ha dichiarato Corini – sono curioso di vedere come reagirà la squadra: è un banco di prova molto interessante per noi, vedremo cosa riusciremo a portare a casa. Hanno qualità tra le linee, ho sempre considerato il Pisa una delle migliori del campionato: per profondità della rosa e per qualità della loro guida tecnica. Il Pisa è fluido nella costruzione di gioco, all’andata costruivano a tre invece adesso sono più a quattro e spesso cercano un gioco diretto sulle punte. Se saremo capaci a difendere bene e uscire dalla loro aggressione possiamo andare a prenderci dei vantaggi. I loro trequartisti hanno tanta qualità – ha aggiunto Corini - le punte hanno fisicità ma noi abbiamo la percezione di quale debba essere il nostro comportamento per limitare le loro qualità”.

La partita dell’andata fu un momento spartiacque della stagione: i rosanero vincevano 3-1 e vennero rimontati ma provarono sino alla fine a vincere il match. Fu l’inizio di un percorso di maturazione, soprattutto dal punto di vista del carattere, che poi ha accompagnato i rosanero praticamente in tutte le giornate sin qui disputate.

“All’andata col Pisa abbiamo provato a vincere anche alla fine – ha detto Corini - abbiamo preso un palo con Vido alla fine e devo dire che quella gara ci ha reso più forti creando uno spirito di gruppo importante. Stavamo vivendo delle difficoltà e abbiamo saputo reagire da squadra, creando un’identità. Andiamo ad affrontare le ultime dodici partite di questo campionato e sono orgoglioso di come abbiamo sviluppato questo percorso. Sarà significativo capire come arriveremo a fine campionato: le aspettative si stanno alzando e dobbiamo reggere questo tipo di pressione. Vogliamo fare il meglio possibile, che non so dirvi quale sarà. Ho la percezione che la squadra sia cresciuta e tante cose stiano migliorando. Bisogna saper star dentro a questo campionato e l’obiettivo deve essere rimanere attaccati alla zona playoff”.

Nel pomeriggio, intanto, è arrivata la firma sul contratto che prolungherà la permanenza in rosanero di Ivan Marconi: il difensore si è legato al club di Viale del Fante fino al 30 giugno 2024.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo e la vittoria smarrita, Corini non si abbatte: "Pisa temibile, ma vogliamo restare in zona playoff"
PalermoToday è in caricamento