Sabato, 18 Settembre 2021
Calcio

Perrotta è pronto alla sfida rosanero: "Posso giocare ovunque"

Il centrale abruzzese si presenta alla stampa dopo il debutto a Messina. Centrale mancino arrivato come alternativa a Marconi potrebbe essere impiegato anche nelle altre posizioni difensive

Marco Perrotta

Dopo il battesimo positivo a Messina, dove è sceso in campo negli ultimi 26’ di gioco facendo bene la sua parte, Marco Perrotta si presenta ufficialmente a Palermo. Alla fine, è stato lui, a lungo cercato dai rosanero non solo in estate, il prescelto per completare lo slot rimanente per il reparto arretrato della squadra di Filippi.

Centrale mancino con attitudini di impostazione, Perrotta ha all’attivo 75 presenze in Serie B con le maglie di Avellino e Pescara e 151 partite all’attivo (compresa quella di domenica) in terza serie, di cui 87 nel girone C, con un campionato vinto nel 2014/2015 con la maglia del Teramo, successivamente revocato dalla giustizia sportiva. Un’esperienza importante per un giocatore di 27 anni che arriva a Palermo alle soglie dell’età della maturità calcistica.

In merito al sistema di gioco adottato dal mister Perrotta ha spiegato di non avere alcun tipo di problema avendo già giocato in moduli simili: “In questo campionato mi conoscono quasi tutti con la difesa a 3 mi trovo bene. Spero di fare molto bene: il mister ci tiene alla fase difensiva ma il discorso vale anche a livello personale”.

Centrale mancino di piede con attitudini di impostazione Perrotta arriva in un momento nel quale la difesa del Palermo è decimata a causa delle assenze di Accardi, Peretti e della squalifica di Buttaro. Se in teoria Perrotta è arrivato per giocare sul centro-sinistra giocandosi il posto con Marconi (ancora da valutare in vista di sabato) la situazione attuale potrebbe richiedere un suo utilizzo nella posizione opposta, prospettiva ben accolta dal giocatore: “Adattarmi non è un problema, è lo stesso ruolo”.

Considerate le caratteristiche non è altresì da escludere che il giocatore possa essere impiegato anche nella posizione ad oggi di Lancini, quella di centrale puro, per aiutare la squadra in fase d’uscita del pallone. Resta comunque il fatto che Perrotta probabilmente avrà spazio già dalla partita di sabato in merito alla quale ha espresso la sua idea: “Ogni partita è una battaglia anche se è una matricola il Taranto è una buona squadra, ha gli stessi punti nostri, quindi tanto matricola poi non è. È una buona squadra e dobbiamo fare la nostra partita dando continuità ai risultati ottenuti. Speriamo di vincere perché lo vogliamo tutti e di fare una buona prestazione perché a Messina la partita non è stata delle migliori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perrotta è pronto alla sfida rosanero: "Posso giocare ovunque"

PalermoToday è in caricamento