rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Calcio

Luperini apre e Brunori dilaga, il Palermo strapazza il Taranto 5-2

Grazie alle doppiette del centrocampista toscano e del bomber, ora capocannoniere del girone assieme a Moro, i rosanero liquidano i pugliesi (in gol anche Soleri nel finale) e adesso sono quinti a due punti dall'Avellino

Un’altra conferma del fattore Barbera. Palermo-Taranto è una partita senza storia che vede i rosanero sbloccare subito la contesa e piegarla alla propria volontà approfittando degli enormi spazi concessi dalla squadra ospite. Luperini stappa subito la gara, Brunori, adesso capocannoniere del campionato assieme a Moro con 21 gol, la mette in discesa; ancora Luperini e Soleri la chiudono. I due gol del Taranto, il corredo statistico che fissano il risultato sul 5-2: il quinto posto a due punti dall’Avellino terzo (con il Monopoli quarto e il Francavilla sesto con una partita in meno) un dato di fatto che innesca qualche rimpianto pensando a ciò che poteva essere se si fossero sfruttate le occasioni precedenti.

In un Barbera non certo grondante di pubblico per il mix tra il giorno feriale e il disincanto dovuto agli ultimi risultati la contesa è aperta giusto per un lasso di dieci minuti. Tre di questi bastano al Palermo per trovare il vantaggio, firmato da un colpo di testa di Luperini su un corner battuto da Dall’Oglio. Il Taranto, squadra non particolarmente coriacea che davanti ha comunque i suoi argomenti tecnici da oppugnare, reagisce d’istinto riversandosi in area: sul tiro da fuori dell’ex Di Gennaro, Pelagotti risponde con un riflesso felineo; sulla botta da posizione defilata di Giovinco junior, è decisiva.

Quello della squadra tarantina si rivela a conti fatti un fuoco di paglia: i rossoblù, oggi di biancovestiti col passare dei minuti sono sempre più sbilanciati lasciando al Palermo delle praterie più che invitanti. I rosanero le cavalcano e dopo una serie di occasioni non sfruttate prendono il largo e a guidare la traversata è il solito Brunori. Al posto giusto al momento giusto sull’assist di Valente al 36’; lesto cinque minuti dopo sulla respinta di Chiorra dopo un tiro di Floriano: per il 9 rosanero lo score totale dice 21 marcature stagionali e vetta della classifica dei bomber assieme all’attaccante del Catania, Moro.

Le velleità del Taranto a quel punto sono spente e l’ingresso a centrocampo di un uomo d’ordine come Damiani al posto di un giocatore dinamico come Dall’Oglio, oltre che voler probabilmente evitare al calciatore milazzese il rischio di un secondo giallo, conferma come il Palermo voglia, d’altronde con facoltà, gestire il ritmo della gara. Il gol dell’ex Di Gennaro, è un altro fuoco di paglia, seppur dalla fiammata più consistente. Gli ospiti continuano a concedere spazi: il Palermo se li prende ma a lungo non ne approfitta, divorando contropiedi su contropiedi fino a quando Luperini, dopo due occasioni invitanti sprecate, non sentenzia definitivamente il match con un tiro nel cuore dell’area deviato da Benassai. Nel finale spazio al ritorno in campo di Silipo (accolto dagli applausi del Barbera), all pokerissimo firmato Soleri, specialista nei titoli di coda e ad un rocambolesco gol di Riccardi che fissa il risultato sul 5-2.

Il risultato di oggi, contestualizzato all’ultimo periodo, fornisce un’istantanea nitida di quello che è il Palermo di Baldini: una squadra con argomenti tecnici capace di esprimere prestazioni di personalità e contenuto specie tra le mura amiche ma con una continuità non sufficiente rispetto alle ambizioni. Un trend che bisogna invertire in fretta soprattutto perché il tempo stringe.

Il tabellino

Palermo (4-2-3-1): Pelagotti 6,5; Accardi 6, Lancini 6, Marconi 6, Giron 6; Dall’Oglio 6 (45’ Damiani 6), De Rose 6; Valente 6,5 (80’ Silipo sv), Luperini 7 (87’ Fella sv), Floriano 6 (73’ Felici 6); Brunori 7 (73’ Soleri 6,5). All.Nardini  6,5

Taranto (4-3-3): Chiorra; Riccardi, Zullo, Benassai, De Maria (83’ Mastromonaco); Di Gennaro (64’ Ferrara), Civilleri (83’ Cannavaro), Labriola; Pacilli (57’ Manneh) Saraniti, Giovinco (57’ Santarpia). All. Laterza

Arbitro: Longo (Paola)

Reti: 3’, 68’ Luperini, 36’, 41’ Brunori, 52’ Di Gennaro, 92’ Soleri, 93’ Riccardi

Ammoniti: 32’ Dall’Oglio, 37’ Di Gennaro, 59’ Benassai, 65’ Damiani, 76’ Civilleri, 90’ Soleri

Espulsi:

Spettatori: 4.203

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luperini apre e Brunori dilaga, il Palermo strapazza il Taranto 5-2

PalermoToday è in caricamento