rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Calcio

Il Palermo cerca la Spal...lata per i playoff, Corini a testa bassa: "Dobbiamo vincere, siamo motivati"

I rosanero, che nelle ultime dodici partite hanno conquistato i tre punti soltanto una volta, dovranno necessariamente ottenere l'intera posta in palio contro i ferraresi: un successo potrebbe rendere ancora possibile l'accesso ai playoff. Le probabili formazioni

Potrebbe essere l’ultima chiamata per i playoff, anche se in questo campionato “mai dire mai”. Il Palermo, domani pomeriggio alle ore 16.15, affronta al Renzo Barbera la Spal e lo fa trovandosi ad un solo punto di distanza dalla zona playoff: i rosanero hanno vinto soltanto una volta nelle ultime dodici gare e domani, per continuare ad alimentare il sogno playoff, avranno bisogno di una vittoria. Tre punti, infatti, ridarebbero slancio emotivo al gruppo e sarebbero importantissimi per la classifica. Che la vittoria sia obbligatoria lo pensa anche il tecnico rosanero, Eugenio Corini, intervenuto oggi in conferenza stampa.

“Indubbiamente dobbiamo vincere – ha esordito il Genio - ne abbiamo la piena consapevolezza: ci manca tanto ottenere una vittoria, come so che manca ai tifosi. La squadra è motivata, pronta, reattiva, l’ho vista bene. Eravamo rammaricati dopo la gara di Como, soprattutto per il tipo di gara che abbiamo disputato. Abbiamo creato una forza e un’identità di squadra, metteremo in campo questo spirito per cercare di vincere”.

I rosanero devono scrollarsi di dosso la pressione che nelle ultime settimane si è fatta sempre più pesante: servirà scendere in campo mentalmente più liberi per cercare di ritrovare quella brillantezza nel gioco che, soprattutto in casa, è venuta meno.

“Serve una riflessione globale sul campionato di quest’anno – ha precisato Corini in conferenza - per me la squadra ha sempre fatto le sue prestazioni: l’unica partita in cui la squadra sentiva di dover vincere e ha avvertito pressione è stata quella contro il Benevento. Una partita “sporca” che però eravamo riusciti a sbloccare alla fine. Siamo ad un punto dai playoff a tre giornate dalla fine del campionato, probabilmente con un percorso diverso nelle ultime partite ci sarebbe più entusiasmo: sta a noi ricrearlo con una bella prestazione domani. La vittoria con la Spal creerebbe autostima, darebbe un flusso di energie in più”.

Pochi dubbi di formazione per il Genio, che dovrebbe confermare in blocco la difesa vista a Como con Mateju, Nedelcearu e Marconi. A sinistra confermato dal primo minuto Sala, con due alternative in panchina pronte eventualmente a subentrare: Aurelio ha recuperato dall’infortunio ed è convocato, Masciangelo rimane a disposizione. A destra Valente dovrebbe tornare titolare, anche se Buttaro è stato il migliore in campo a Como.

"Valente è pienamente a disposizione - ha detto Corini - farò una valutazione tattica sul suo utilizzo dall’inizio”. Il numero 30 rosanero, comunque, dovrebbe cominciare la gara. In mezzo ci saranno Gomes, Segre e Verre. In avanti, insieme a Brunori, dovrebbe essere confermato Gennaro Tutino: lo scugnizzo napoletano deve necessariamente invertire il trend personale delle ultime uscite, soprattutto perché si gioca la riconferma nella prossima stagione. Soleri partirà dalla panchina, a meno di ulteriori sviluppi dell’ultim’ora.

Le probabili formazioni

PALERMO (3-5-2): Pigliacelli; Mateju, Nedelcearu, Marconi; Valente, Segre, Gomes, Verre, Sala; Brunori, Tutino.

SPAL (4-3-1-2); Alfonso; Fiordaliso, Dalle Mura, Varnier, Tripaldelli; Contigliano, Prati, Maistro; Fetfatzidis; La Mantia, Moncini.

Qui Spal

Massimo Oddo vuole provare a vincere al Renzo Barbera e in conferenza stampa ha caricato i suoi uomini in vista della “battaglia” di Palermo.

“È una partita che proveremo a vincere – ha affermato Oddo – l’abbiamo preparata come le altre, poi ci sono ovviamente gli avversari ma sappiamo che mancano tre partite e che ci servono tanti punti, siamo pronti per la battaglia. Noi ci crediamo, la squadra ci crede, io ci credo, i tifosi ci credono, nulla è perduto e ci proveremo fino in fondo, è difficile ma è fattibile. La storia della Serie B ci insegna che puoi perdere con chiunque ma che si può anche vincere con chiunque, ci sono nove punti e dobbiamo provare a prenderne il più possibile. Il Palermo ha fatto un buonissimo campionato – ha analizzato Oddo – è una neopromossa che ha cambiato tanto e non è facile, si gioca una posizione per entrare nei playoff ed avrà le sue motivazioni, ma noi ne dobbiamo avere di più”.

Statistiche, precedenti e curiosità

Massimo Oddo torna al Renzo Barbera dopo la finale playoff di serie C dello scorso 12 giugno 2022: il tecnico di Pescara allenava il Padova e venne sconfitto in entrambe le partite, sia all’Euganeo che a Palermo.

Gli ultimi otto gol dei rosanero, in ordine cronologico, sono stati segnati da otto marcatori diversi: questo certifica come, ormai, la squadra non sia più Brunori-dipendente. Matteo Brunori non segna su azione, in casa, dallo scorso 9 settembre: un'infinità di tempo, per un bomber del suo calibro. Il capitano proverà a sbloccarsi domani pomeriggio. 

La formazione ferrarese non fa visita ai rosanero da più di 13 anni. L’ultima volta al Barbera tra Palermo e Spal risale al ferragosto del 2009, in Coppa Italia, terzo turno. La sfida venne vinta 4-2 dai rosanero, all’epoca guidati da Walter Zenga. Miccoli siglò una doppietta, poi le reti di Simplicio e Cavani.

Sono 37 i precedenti totali tra le due formazioni: 11 successi rosanero, 12 per la Spal e 14 pareggi totali. Al Barbera, nello specifico, 18 sfide: bilancio favorevole ai padroni di casa con 8 vittorie. I pareggi sono 7, mentre 3 le affermazioni esterne dei ferraresi. L’ultimo blitz della Spal risale al marzo 1981. 

Palermo e Spal sono tra le squadre che subiscono più reti dalla distanza: sono 7 le reti subite da entrambe le squadre. Ha fatto peggio solo il Como, con 9 centri subiti. La squadra di Oddo è reduce da 5 risultati utili di fila: 4 pareggi ed una vittoria per i ferraresi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo cerca la Spal...lata per i playoff, Corini a testa bassa: "Dobbiamo vincere, siamo motivati"

PalermoToday è in caricamento