rotate-mobile
Calcio

Palermo in ritiro a Roma: due calciatori risultano positivi al Covid

Le parole di Corini: "Questo è il posto giusto per iniziare la nostra attività e preparare al meglio la trasferta di Perugia"

Il ritiro rosanero a Roma, nel centro sportivo Giulio Onesti, è cominciato. Prima dell'inizio della seduta pomeridiana, quella inaugurale del Palermo, nell'impianto del Coni, i calciatori e lo staff hanno effettuato un ciclo di tamponi. Sono state riscontrate due positività al Covid all’interno del gruppo squadra. I due calciatori - i cui nomi non sono stati forniti per motivi di privacy - sono stati immediatamente posti in isolamento nel rispetto dei vigenti protocolli sanitari.

Ai microfoni della società ha parlato l'allenatore, Eugenio Corini, che ha chiarito l'importanza di un nuovo ritiro, dopo quello svolto ad inizio stagione a Manchester: “Questo ritiro a Roma è stato voluto fortemente da me - ha esordito il tecnico bresciano - per ritrovarci dopo una settimana di vacanza che ho dato ai ragazzi. Era giusto, dopo quattro mesi di lavoro molto intensi. Siamo in una struttura adeguata, che ci farà lavorare bene: è il posto giusto per iniziare la nostra attività e preparare al meglio la trasferta di Perugia".

Un ritiro che prevede doppie sedute di allenamento quotidiane, con un lavoro programmato specifico: "Il tipo di lavoro che andremo a sviluppare sarà basato su un recupero dal punto di vista aerobico, sulla forza. Riprenderemo concetti tattici che i ragazzi già conoscono, vogliamo prepararci al meglio con una settimana di lavoro prima di riprendere la settimana tipo che precederà Perugia. Oggi, appena arrivati, abbiamo effettuato i tamponi e due ragazzi sono risultati positivi: li aspettiamo presto".

Corini torna poi sulla scelta di accettare la panchina rosanero, un'opportunità speciale per lui:  "Venire a lavorare a Palermo è qualcosa di speciale - ha affermato Corini - sono felice di aver avuto questa opportunità: sto dando il meglio con i miei collaboratori e con tutto il mio staff che mi supporta in questo percorso, per far sì che il Palermo diventi sempre più forte. Dal punto di vista della squadra i cambiamenti sono stati tanti, abbiamo lavorato e superato insieme le difficoltà: ci stiamo consolidando e vogliamo affrontare al meglio il girone di ritorno".

Chiusura dedicata al rapporto con i vertici societari, che hanno sempre sostenuto il lavoro portato avanti dal tecnico e dallo staff: "Con la dirigenza c’è un rapporto quotidiano, un confronto continuo su tutte le tematiche: mi sento di essere ben supportato. Anche col mio staff dialoghiamo molto, c’è un bellissimo rapporto: posso dire che siamo una grande famiglia. Dal 2023 - ha concluso l'allenatore - mi auguro salute per tutti i miei cari, per me stesso, per i tifosi del Palermo. Auguro a tutti i tifosi rosanero serenità e felicità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo in ritiro a Roma: due calciatori risultano positivi al Covid

PalermoToday è in caricamento