rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Calcio

Il Palermo a Chiavari per la serie B, ma dopo 4 anni è già sicuro in Coppa Italia: e c'è la novità Var...

Grazie al Padova che ha vinto la Coppa di C è la miglior terza a qualificarsi per la competizione nazionale 2022/23. Nel caso di passaggio turno Baldini troverà una tra FeralpiSaló e Reggiana. Dalle semifinali dei playoff promozione ci sarà la moviola in campo: un inedito dalle parti di viale del Fante

Stasera il Palermo comincerà a Chiavari il secondo turno nazionale nel doppio scontro con l'Entella. L'approdo a questa fase dei playoff sancisce di fatto già un traguardo. Il Palermo infatti tornerà a disputare la Coppa Italia a quattro anni dall'ultima volta, quel 13 agosto 2018 in cui perse 2-1 a Cagliari. Col nuovo format infatti ad accedere alla competizione dalla terza serie saranno le seconde classificate della stagione regolare e la vincitrice della Coppa Italia di C. Alla luce del fatto che la Coppa è stata vinta dal Padova secondo del girone A contro il Sudtirol promosso, la qualificazione va alla miglior terza, ovvero il Palermo, che in ogni caso l'anno prossimo giocherà la seconda competizione nazionale, a prescindere dal superamento di questa fase. 

Entella-Palermo: le probabili formazioni e dove vederla in tv

Per i rosanero arrivati a questo turno da testa di serie, sarà sufficiente anche un doppio pareggio per poter approdare alle semifinali, fase dalla quale lo scenario della corsa alla B cambierà di netto. In primis non varrà più il fattore classifica: in caso di parità assoluta nei 180' di gioco saranno necessari supplementari e rigori per decretare il vincitore. A differenza dei precedenti turni, che prevedevano il sorteggio diretto dell'avversario, è stato infatti determinato il tabellone. La sfida tra Virtus Entella e Palermo si trova nella parte bassa, associata alla sfida tra Reggiana e FeralpiSalò. In caso di superamento del turno i rosanero se la dovrebbero vedere contro una delle due compagini di cui sopra giocando il ritorno in casa. Una situazione quest'ultima che si configurerebbe anche in caso di un'eventuale approdo in finale, dove varranno le stesse regole. 

Un'altra sostanziale novità è data dal fatto che, per la prima volta in terza serie, dalle semifinali sarà introdotto il Var. Il Palermo potrebbe dunque ritrovarsi a giocare le prima partite della sua storia con la moviola in Campo (per dirla alla Aldo Biscardi), non avendo mai militato dalla sua introduzione nell'estate 2017, in nessuna delle competizioni che ne contemplasse l'utilizzo. Va detto che per lo stadio Barbera non sarebbe una novità assoluta per quanto il precedente in questione faccia riferimento alla nefasta sfida dell'Italia contro la Macedonia del Nord. 

La panoramica completa 

Secondo turno (andata 17 maggio, ritorno 21 maggio) 

  • Monopoli-Catanzaro 
  • Juventus Under 23-Padova
  • FeralpiSaló-Reggiana
  • Entella-Palermo

Semifinali (andata 25 maggio, ritorno 29 maggio) 

  • Vincente 1-Vincente 2
  • Vincente 3-Vincente 4

Finale (andata 5 giugno, ritorno 12 giugno)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo a Chiavari per la serie B, ma dopo 4 anni è già sicuro in Coppa Italia: e c'è la novità Var...

PalermoToday è in caricamento