rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Calcio

Buona la prima per il Palermo, Corini: "Vittoria figlia del lavoro di Baldini e Di Benedetto"

Il tecnico bresciano rende merito ai suoi predecessori, ai giocatori e ai tifosi. Capitolo mercato: "La squadra va migliorata, siamo d'accordo con la società". Brunori: "Segnare all'esordio fa bene, non ho sentito l'impatto con la B".

Non poteva esserci debutto migliore per il Palermo e ritorno più dolce per Eugenio Corini: la prima col Perugia consegna una vittoria che accende entusiasmo, pur nella consapevolezza che il percorso sia ancora lungo. Il tecnico bresciano a fine partita rende merito oltre che alla squadra e ai tifosi anche ai suoi predecessori e conferma come sia necessario puntellare la rosa. 

Il Palermo parte col botto: Brunori ed Elia stendono il Perugia

Corini: "La vittoria ci dà fiducia"

In prima battuta Corini ha espresso le sue considerazioni sul risultato: "I protagonisti di questa vittoria sono tanti - ha affermato - principalmente i giocatori, i nostri tifosi che ci hanno spinto in 22 mila nonostante fosse il 13 agosto. La vittoria è figlia del precedente lavoro di Baldini e Di Benedetto, io ho messo qualcosina. Era importante cominciare con una vittoria perché consolida la fiducia dei ragazzi, godiamoci questa serata".

Il tecnico bresciano ha poi analizzato la prestazione della squadra in relazione alla storia del match: "I ragazzi hanno fatto bene - ha detto - sicuramente il fatto che il Perugia sia rimasto in dieci ci ha agevolato. L'unico rammarico è che il gol del 2-0 a primo tempo è stato annullato per pochi centimetri perché avrebbe messo ancora meglio la situazione. Il Perugia non ha mai mollato, ha tenuto sempre viva la partita ed è stata dura sino al  95'".

Quindi l'elogio di Corini a Brunori: "Finalizza e fa giocare bene la squadra, sarà un protagonista". Poi il tecnico ha sottolineato il clima positivo ("Questo è il Barbera che ricordavo, speriamo di tenere vivo questo entusiasmo perché ci aiuterebbe") e infine si è soffermato sulle necessità di mercato: "Abbiamo condiviso con la società che questa squadra vada migliorata con le 5-6 operazioni che abbiamo in testa di fare - ha concluso - se avessimo perso oggi non avremmo cambiato idea e non la cambiamo avendo vinto. 

Brunori: "Addio di Baldini inaspettato, Corini ha le idee chiare"

Mattatore della serata con un gol su rigore ed un assist da regista consumato (come fu il suo attuale mister) Matteo Brunori si conferma come la più granitica delle certezze del Palermo. Il numero 9 rosanero, andato a segno contro la squadra della sua città, ha espresso la sua soddisfazione per questo inizio di campionato: "Far gol fa bene e spero di continuare. L’impatto con la B non l’ho sentito,  penso  che se lavori bene in settimana i risultati arrivano”

Brunori ha poi parlato dell'addio di Baldini e del nuovo corso in pamchina: "Ci ha lasciato un vuoto, non ce l’aspettavamo e siamo rimasti perplessi ma lo possiamo solo ringraziare per quello che ha fatto con noi. Corini  ha portato idee chiare, conosce la Serie B e ci mette nelle condizioni di lavorare al massimo. Siamo un gruppo che segue tutto quello che ci viene chiesto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buona la prima per il Palermo, Corini: "Vittoria figlia del lavoro di Baldini e Di Benedetto"

PalermoToday è in caricamento