rotate-mobile
Calcio

Soleri pensa già al Modena e carica i tifosi: "Giusto che una piazza come Palermo sogni in grande"

L'attaccante rosanero ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni ufficiali del club. Il numero 27 ha chiamato a raccolta i tifosi in vista del match di venerdì sera contro gli emiliani: "Vogliamo tornare alla vittoria, il pubblico è la nostra arma in più"

Nelle ultime uscite è stato uno dei migliori, sta vivendo un ottimo momento e sta anche giocando con continuità: Edoardo Soleri può essere un'arma in più per i rosanero per questo finale di stagione. L'attaccante ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni del club, parlando del suo rapporto con Corini e con i compagni, del suo amore per la città e Mondello, delle difficoltà che questo campionato nasconde.

“La serie B è un campionato complicato - ha esordito Soleri - sabato a Cittadella siamo partiti male ma poi siamo stati bravi a recuperare. Peccato perché alla fine sono riusciti a trovare il 3-3, meritavamo di più anche nelle precedenti partite. Sono contento di aver dato a Di Mariano un bell’assist, sono felice per la sua doppietta. Io, essendo un attaccante, cerco sempre il gol ma far segnare i compagni è molto bello. È giusto che una piazza come Palermo sogni in grande, noi per primi sappiamo di essere una squadra forte e dobbiamo crederci sino alla fine: vogliamo sognare insieme ai nostri tifosi. Venerdì sera sarà una gara non semplice, il Modena è una squadra forte: con lo stadio pieno e i nostri tifosi, però, possiamo tornare alla vittoria. I tifosi ci seguono sempre, in trasferta sono straordinari: sembra di giocare sempre al Barbera, siamo orgogliosi di attirare molta gente allo stadio".

Sino a questo momento per Soleri due centri in campionato, con prestazioni di grande sacrificio a beneficio della squadra: "I due gol realizzati sinora sono importanti, hanno portato quattro punti ma io penso sempre prima al bene della squadra: sono felice per i miei gol ma devo cercare di fare sempre meglio. Come dice il mister, siamo tutti titolari: tutti si allenano al massimo per essere utili. Anche i nuovi sono stati accolti alla grande - ha rivelato Soleri - la nostra forza è il gruppo, già dallo scorso anno. Il mio rapporto con Corini è ottimo, lo stimo molto come allenatore: io do sempre il massimo e cerco di farmi trovare pronto. In attacco c’è qualità, la concorrenza può fare solo bene alla squadra. Ho un buon feeling con tutti: con Vido ci conosciamo da tanto tempo, con Di Mariano eravamo insieme nel settore giovanile della Roma, con Brunori c’è un rapporto speciale. Abbiamo entrambi due cani e spesso li facciamo giocare insieme, nei ritiri siamo in camera assieme: siamo molto legati. Anche con Tutino sono riuscito a legare, è un ragazzo di cuore e simpatico: devo dire che si fa volere bene da tutti".

Chiusura dedicata alla città, di cui Soleri apprezza molto il clima e il cibo, senza dimenticare le bellezze artistiche: "Io e la mia compagna viviamo a Mondello, è incredibile vivere a due passi dal mare: spesso vado in spiaggia col cane e la gente mi ferma. Io sono innamorato della gente palermitana, del cibo, della storia: è una città ricca di monumenti, non ha nulla da invidiare alle città più belle del mondo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soleri pensa già al Modena e carica i tifosi: "Giusto che una piazza come Palermo sogni in grande"

PalermoToday è in caricamento