rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Calcio

Il 21 marzo torna la Palermo Football Conference: le voci dei protagonisti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ritorna il grande calcio a Palermo. Appuntamento il 21 marzo a Villa Lampedusa per la Palermo Football Conference. Diversi i relatori presenti, dall'avvocato Claudio Pasqualin ad Andrea Stramaccioni, Fabio Lupo, Massimiliano Mirabelli, Pantaleo Corvino che sarà premiato come miglior direttore sportivo d’Italia e tanti altri addetti ai lavori. Special guest della giornata Francesco Facchinetti, già noto nel mondo dello spettacolo e da qualche mese presente anche nel calcio.

"Sarà per me - ha detto Facchinetti - la prima volta che partecipo ad una manifestazione targata Conference403. Mi aspetto di imparare tanto perché ci saranno personaggi del mondo del calcio, sto iniziando adesso e conto di dialogare, avere dei confronti e non vedo l’ora di essere a Palermo. Come tutte le persone che guardano l’universo del calcio da un’altra prospettiva potrei dare dei punti di vista differenti rispetto a quelli di chi lavora in questo ambito da tanti anni. Voglio trovare il modo di migliorare dove c’è da migliorare portando la mia esperienza legata al mondo artistico. Nella gestione degli artisti ci sono delle cose interessanti da applicare al calcio affinché il talento possa performare al massimo”.

A fare gli onori di casa sarà come sempre l’avvocato Claudio Pasqualin, presidente onorario dell’organizzazione. “Il contributo che posso dare - ha dichiarato l’avvocato, ex manager di Alessandro Del Piero - è quello di oltre mezzo secolo di calcio considerato che ho avuto il primo incarico nel mondo del pallone nel 1971. Partecipo volentieri alla Conference perché dà un contributo culturale al mondo del calcio oltreché di esperienza. Il mondo del calcio si è evoluto e ne ha ancora bisogno. Spero che i giovani presenti capiscano questo clima di sforzo culturale che i vari relatori fanno, vedo che solitamente il pubblico apprezza molto”.

Con lui presente anche il direttore sportivo Fabio Lupo, da qualche settimana esonerato dalla Spal e sarà quindi la prima apparizione in pubblico dopo il sollevamento dall’incarico per mano del Presidente Joe Tacopina. “Ci saranno ospiti di livello e con esperienza – ha detto il dirigente pescarese – e quindi sarà sicuramente un mezzo importante per fare delle riflessioni stimolanti. Il mio intervento sarà incentrato sul ruolo del direttore sportivo, che negli anni ha subito anche un’involuzione. Questa figura va rivista, rivalutata alla luce dell’evoluzione del calcio”.

Con l’avvocato Fabio Lupo interverrà anche Stefano Capozucca, quest’anno direttore sportivo del Cagliari poi sostituito da Nereo Bonato. “Non sono più di primo pelo - ha detto l’ex ds rossoblù - faccio questo lavoro da trentacinque anni, sono nel gruppo della vecchia guardia insieme ai vari Corvino, Foschi, Sabatini, Perinetti e così via. Cercherò di dare il  mio contributo attraverso l’esperienza di tutti questi anni”.

Tra gli ospiti anche il direttore sportivo ex Milan, attualmente al Padova, Massimiliano Mirabelli: “Ho partecipato ad un’edizione nel mese di marzo 2022, è un evento che riunisce tante persone del calcio che possono mettere al servizio degli astanti tante dinamiche di questo mondo. Non dobbiamo insegnare nulla, ma attraverso questo incontro riusciamo a portare le nostre esperienze che possono dare un contributo a chi si affaccerà a questo mondo”.

Ad intervenire insieme all’ex ds del Milan il corregionale Franco Ceravolo, ex direttore sportivo del Palermo e attuale consulente di mercato del Novara. “Sarà una bella iniziativa e non vedo l’ora di essere presente”, ha dichiarato l’ex braccio destro di Luciano Moggi. Ci sarà spazio anche per lo scouting con Pierfrancesco Strano capo scout del Brescia. “Ci saranno interventi di ottimo livello – ha detto il dirigente delle Rondinelle- con aneddoti che i relatori più esperti avranno da raccontare dato che vivono il calcio da tanti anni e che hanno potuto assistere a diversi tempi e mutamenti di questo mondo”.

Non solo dirigenti ma anche procuratori. Tra i protagonisti ci sarà anche l’avvocato Marco Sommella fra gli altri agente di Ciro Immobile e intermediario dell’operazione che ha portato Arkadiusz Milik alla Juventus. “Sicuramente - ha affermato Sommella - sarà una bella giornata per Palermo e per il calcio in generale, sono contento di essere stato invitato e racconterò al pubblico presente e a chi leggerà successivamente la mia esperienza fatta di più di venti anni di lavoro in questo campo e il fatto che quest'anno mi abbiano premiato i giornalisti come procuratore dell'anno è una bella soddisfazione per chi come me è partito dal settore giovanile e i dilettanti fino a vendere l'estate scorsa Milik alla Juve, Witsel all'Atletico Madrid oltre a gestire Immobile da quando era un ragazzone di belle speranze ed è riuscito a vincere quattro volte il titolo di capocannoniere oltre a tutto il resto. In buona sostanza racconterò che con l'impegno il sacrificio e la serietà nulla è precluso in questo lavoro”.

Inoltre prenderà la parola Patrick Bastianelli agente del centrocampista del Milan Tommaso Pobega. Per Bastianelli, "le  conference organizzate a Palermo sono sempre un bel momento di crescita professionale e formazione con tanti relatori che porteranno la loro esperienza diretta del mondo del calcio affrontando varie tematiche ed argomenti di attualità. Vorrei dare un contributo professionale parlando di argomenti utili per chi intraprende l’attività professionale di agente sportivo, dando degli spunti interessanti e concreti di come svolgere l’attività, raccontando anche la mia esperienza. Vorrei anche dare un messaggio ai giovani che si avvicinano a questa attività di inseguire i propri sogni, di credere in quello che si fa, consapevoli e determinati anche se il lavoro non è semplice e ci sono tanti sacrifici e difficoltà da superare”.

Questa edizione prevederà anche la partecipazione dell’università Lumsa, dipartimento di Giurisprudenza. Interverrà per l’occasione il prof. Sergio Paternostro docente di economia aziendale. “Mi aspetto - ha detto il coordinatore del corso di laurea di Economia e commercio - che questo evento possa dare un contributo di chiarezza per comprendere alcune dinamiche, soprattutto gestionali ed economico-aziendali, del mondo del calcio che molto spesso a livello di comunicazione vengono trattate con un grado di approfondimento inadeguato. Il contributo che posso apportare è quello di provare ad esplicitare nella maniera più comprensibile possibile alcuni passaggi di natura tecnica legata –ha concluso Paternostro- principalmente ai bilanci delle società calcistiche”.

Insieme al prof. Paternostro prenderà la parola anche Giovanni Giammarva, commercialista, revisore dei conti ed ex presidente del Palermo durante l’era Zamparini. “Sarà per me un evento piacevole, utile per una maggiore conoscenza di un argomento che è rilevante per una serie di motivazioni. Servirà ad avere contatto con persone che fanno parte del mondo del calcio, ambiente a me estraneo prima di ricevere l’incarico di presidente del Palermo. Non essendo un esperto di calcio il mio intervento mirerà a sfaccettature di natura tecnico aziendalistica, parlerò dei vari risultati economici-patrimoniali che si mira a conseguire”.

Con Paternostro e Giammarva anche l’avvocato Giovanni Castronovo, penalista del foro di Palermo che affronterà l’argomento Juventus: “Dall’evento mi aspetto - ha detto il legale - un contributo di crescita professionale riguardo le tematiche più attuali del calcio italiano alla luce degli illustri ospiti che saranno presenti. In relazione al tema che mi è stato affidato spero di fare un po' di chiarezza riguardo alle normative riguardanti la questione e ipotizzare scenari che si potrebbero presentare alla luce delle sentenze della Camera del Coni che si attenderà in data successiva”.

Rinnovata inoltre la collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo, segnatamente con la facoltà di Management dello Sport e delle attività motorie LM-47. A tal proposito si è espresso il professore Giuseppe Liotta docente di Diritto Privato e Diritto Sportivo: “Sarà un piacere partecipare nelle vesti di relatore alla manifestazione e presentare le novità della facoltà. Siamo certi che sarà un momento formativo per conoscere diverse dinamiche del mondo del calcio”.

L’inizio dei lavori e previsto per le 9,45 e la conclusione alle 16,45 circa. A margine della manifestazione si terrà un sorteggio di alcune maglie concesse da società, agenti e calciatori e il ricavato sarà devoluto interamente in beneficenza.  
Alessandro Marino - Lumsa 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 21 marzo torna la Palermo Football Conference: le voci dei protagonisti

PalermoToday è in caricamento