rotate-mobile
Calcio Boccadifalco

Palermo, altro segnale dal City Group: blitz a Boccadifalco di Brian Marwood

Il dirigente inglese è arrivato questo pomeriggio al Tenente Onorato, ha salutato Corini e la squadra e ha rinnovato la fiducia della proprietà alla guida tecnica

L’amministratore delegato del ramo sportivo del City Football Group, Brian Marwood, questo pomeriggio ha seguito l'allenamento dei rosanero al Tenente Onorato di Boccadifalco. L’ex attaccante di Arsenal e Sheffield United, dirigente di punta del board della holding proprietaria del club di viale del Fante, è arrivato al campo militare per incontrare Corini e la squadra. Non una semplice visita di cortesia, è chiaro, ma un blitz con un obiettivo preciso: rinnovare la fiducia al tecnico in vista delle prossime partite e riportare tranquillità a tutta la squadra. Dopo il deludente pareggio casalingo contro il Cittadella, infatti, il pubblico rosanero ha fortemente criticato, praticamente all'unanimità, il gioco espresso dalla squadra e l'operato dell'allenatore bresciano.

Marwood, accompagnato dall’uomo mercato del City Football Group Luciano Zavagno e dal direttore sportivo rosanero Leandro Rinaudo, ha assistito all’allenamento del Palermo da bordo campo. Al suo arrivo il tecnico Eugenio Corini gli si è avvicinato per un saluto veloce, poi si è intrattenuto con lui al termine della seduta pomeridiana di allenamento.

Non è un inedito la visita a Palermo da parte di un rappresentante del City Group: il 12 ottobre scorso a Boccadifalco, dopo la sconfitta per 3-0 sul campo della Ternana, era arrivato l’argentino Diego Gigliani, managing director della holding. 

I tifosi del Palermo conobbero per la prima volta Marwood durante un match della scorsa stagione: il dirigente, infatti, era presente in tribuna durante Palermo-Triestina, gara dei playoff di serie C. In quella occasione lo stadio era completamente sold out e il Palermo, dopo una serata con brividi, riuscì a passare il turno pareggiando il match grazie alla rete di Luperini.

I rosanero, intanto, proseguono la preparazione in vista della delicata trasferta di Modena, in programma sabato alle ore 14. C'è ancora ansia per gli esami che dovrà rieffettuare Elia, che sicuramente non sarà disponibile per il match del Braglia. Corini lavora sulle alternative, diverse per la verità: possibile un cambio di modulo, con un 3-5-2 che consentirebbe di rivedere in campo anche Stulac.

Si fa largo anche l'ipotesi 4-3-1-2, che porterebbe maggiore compattezza in campo. L'opzione del 4-3-1-2 può diventare percorribile inserendo sulla trequarti uno tra Saric e Floriano. Il serbo è stato spesso provato in quel ruolo negli allenamenti, ma l’applicazione in partita si è vista poco e a gara ampiamente inoltrata. L’ex centrocampista dell’Ascoli è chiamato a dare risposte concrete e immediate. Floriano, invece, ha già dimostrato di trovarsi a proprio agio in questo ruolo, soprattutto nelle prime due giornate di campionato quando Corini lo ha piazzato dietro a Brunori nel 4-2-3-1.

Con un giocatore sulla trequarti, il tecnico potrebbe inserire la doppia punta e accanto a Brunori si aprirebbe un ballottaggio tra Di Mariano e Vido, con quest’ultimo che favorito visto che darebbe maggiore fisicità al reparto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, altro segnale dal City Group: blitz a Boccadifalco di Brian Marwood

PalermoToday è in caricamento