rotate-mobile
Calcio

Succede tutto in un minuto, Segre risponde a Galazzi: 1-1 tra Brescia e Palermo

La squadra di Corini, dopo un primo tempo abbastanza compassato, cresce nella ripresa. La rete dei lombardi sveglia i rosa che chiudono il 2022 col quinto risultato utile consecutivo. Nel finale i rosanero provano anche a vincerla

Quinto risultato utile consecutivo per il Palermo di Eugenio Corini, che conquista un punto al Rigamonti: dopo essere andata sotto ad inizio ripresa dopo il gol di Galazzi, la formazione rosanero rimonta dopo trenta secondi grazie al gol del solito Segre. Il 2022 del Palermo si chiude, dunque, con un pari che muove la classifica. Primo tempo abbastanza noioso, nella ripresa la gara ha guadagnato ritmo e vivacità.

Durante la rifinitura della mattinata Corini perde due pedine importanti del suo scacchiere: out Stulac e Valente, che non vanno nemmeno in panchina. Il play sloveno ha accusato un risentimento muscolare al flessore sinistro, il numero 30 invece è stato colpito da una sindrome influenzale.

Brescia-Palermo, Segre senza limiti: “Felice per il gol, peccato aver fallito il 2-1”

Ecco che allora il 3-5-2 di base resta, con Di Mariano sulla corsia di destra e Vido in avanti dal primo minuto con Brunori.  In realtà, il modulo è anche interpretabile nel senso di un 4-4-2 o 4-3-3, in base agli spazi occupati dagli interpreti in campo. Dall’altra parte Aglietti deve rinunciare anche ad Aye e Jallow, oltre alla lista di infortunati già piuttosto lunga. Il nuovo tecnico schiera i suoi con un 4-3-1-2, cercando di puntare sulla densità a centrocampo, vista l’assenza di soluzioni sulle fasce.

Il primo tempo è abbastanza avaro di emozioni, certamente non indimenticabile: le due squadre provano a costruire gioco senza riuscire a produrre moltissimo.

Dopo cinque minuti Vido rischia un clamoroso autogol, Pigliacelli è reattivo e respinge la conclusione. L’impostazione dell’azione rosanero è affidata a Damiani, che prova a cucire il gioco nonostante la pressione del centrocampo bresciano. La squadra di Aglietti manovra il pallone con un fraseggio continuo, il Palermo aspetta e tende a ripartire in contropiede con alcune verticalizzazioni che partono dai piedi di Damiani. I padroni di casa fanno parecchio possesso palla ma appaiono piuttosto lenti e il giro palla resta abbastanza sterile. Si va al riposo sul parziale di 0-0.

Al 49’ il Brescia si porta in vantaggio: palla persa nel traffico, ripartenza di Ndoj che serve Galazzi che trafigge Pigliacelli. La palla passa sotto le gambe del portiere rosanero, non impeccabile nell’intervento.

Il Palermo la riprende subito, dopo trenta secondi: sponda Di Di Mariano e Segre svetta di testa battendo Lezzerini. Si va al Var per un check sia sulla posizione del rosanero che sul tocco vincente di Segre: gli esiti danno ragione al direttore di gara e al collaboratore, che non avevano rilevato nulla di anomalo. Secondo gol consecutivo per il centrocampista, dopo il colpo di testa segnato contro il Cagliari la settimana scorsa.

La gara si sveglia dal torpore della prima frazione, i ritmi si alzano e anche gli animi si scaldano.

Aglietti cambia due interpreti del centrocampo: fuori Ndoj e Van de Looi, dentro Garofalo e Benali.

Corini risponde al 68’ con due variazioni, provando a fornire maggiore verve alla propria manovra: out Damiani e Vido, dentro Saric e Floriano. Damiani ha provato a manovrare bene il pallone ma in alcune circostanze è apparso lento nella giocata e impreciso nel disimpegno. Vido non ha inciso sulla gara, nonostante la chance da titolare.

Floriano porta subito qualità nel dialogo con i compagni, fornendo diversi palloni di prima che offrono più incisività alla costruzione.

Nei minuti finali i rosanero spingono molto, provando a vincere la gara: l’imprecisione, però, frena sul più bello la formazione di Corini.

Tabellino e pagelle

BRESCIA (4-3-1-2): Lezzerini 6,5; Bisoli 6, Papetti 6, Mangraviti 6, Huard 5,5; Labojko 6, Van de Looi 6 (62’ Garofalo 6), Ndoj 6,5 (61’ Benali 6); Galazzi 6,5 (84’ Nuamah sv); Bianchi 5,5 (73’ Olzer 6), Moreo 5,5.

Allenatore: Aglietti.

PALERMO (3-5-2): Pigliacelli 5,5; Mateju 6, Bettella 6, Marconi 5,5; Di Mariano 6, Segre 7, Damiani 5,5 (68’ Saric 6), Broh 5,5, Sala 6; Brunori 6, Vido 5 (68’ Floriano 6,5).

Allenatore: Corini.

Arbitro: Marinelli 6,5 (Tivoli).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Succede tutto in un minuto, Segre risponde a Galazzi: 1-1 tra Brescia e Palermo

PalermoToday è in caricamento