rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Il Palermo non si ferma più, Valente e Brunori espugnano Monopoli: rosa al momento secondi

Terzo successo di fila per i rosanero che vincono 2-0 in Puglia grazie alla rete del numero 30 nel primo tempo e al capolavoro del capocannoniere nella ripresa. In attesa degli sviluppi della situazione del Catania e degli impegni di Catanzaro e Avellino, la squadra di Baldini è dietro soltanto al Bari capolista

Di cinismo e compattezza. Al Veneziani di Monopoli il Palermo contiene senza una sbavatura gli avversari sfruttando con cinismo le sue occasioni. Valente apre le danze nel primo tempo, Brunori le chiude nella ripresa: il 2-0 finale è un risultato giusto, meritato e di un’importanza che con gli sviluppi di classifica attesi con la fine dell’esercizio provvisorio del Catania, potrebbe crescere ulteriormente ed esponenzialmente. I rosanero sono al momento secondi anche in attesa degli impegni di Avellino (domani in campo a Bari) e Catanzaro (lunedì sera a impegnato a Foggia).

Già dai primi minuti la partita si profila come aspra ma a fronte di un ritmo sostenuto manca lucidità nelle giocate ambo le parti. Tra le due compagini inizialmente e sorprendentemente a tenere in mano l’inerzia della gara è un Monopoli che pure nelle sue corde in teoria non ha grandi attitudini manovriere, cercando di sfondare soprattutto con Guiebre a sinistra: dal canto suo il Palermo non ha grosse difficoltà nel contenere l’impeto avversario lavorando di squadra nel serrare gli spazi e cercando di distendersi sistematicamente in avanti. La simmetria tossica del match viene rotta dopo 18 minuti proprio dai rosanero: su un cross dalla sinistra dell’iperattivo Giron la palla taglia l’area fino all’arrivo di Valente, bravo a leggere la traiettoria della sfera e a insaccare battendo Loria.

Per il Palermo comincia una partita di lotta e di governo a fronte di un Monopoli costretto a sbilanciarsi in avanti e ad alzare la pressione. La linea difensiva rosanero, in cui spicca un Marconi in formato Jurgen Kohler, è brava a deviare in un vicolo stretto e corto le iniziative dei biancoverdi oggi di nero vestiti: unica occasione degna di nota un colpo di testa, a onor del vero tutt’altro che da brividi, di capitan Piccinni su cross di Guiebre. L’urgenza di fare risultato porta Colombo a ridisegnare la squadra con l’inserimento di Hamlili al posto di Piccinni e il passaggio ad un 4-2-3-1 speculare e decisamente più offensivo.

Non basta però questo e il successivo ingresso dell’attaccante Grandolfo a far trovare al Monopoli le soluzioni vincenti: il Palermo resta compatto, rintuzza senza troppe ambasce la pressione insistita ma sterile dei padroni di casa e cerca l’affondo decisivo. Soleri al 50’ lo spreca da posizione favorevole, confermando il tabù del gol da titolare; Brunori invece lo trova venticinque minuti dopo. Il 24esimo sigillo del 9 rosanero è una vera e propria gemma che vede l’italo-brasiliano uscire dalla gabbia dei difensori avversari e chiudere con un piazzato geometrico che porta i rosanero a Parco della Vittoria. Nel finale i due gol divorati da Valente e il gol annullato a Soleri si segnalano per onor di cronaca.

Il sorpasso nei confronti del Monopoli è una realtà di fatto a prescindere che con la fine dell’esercizio provvisorio del Catania sembra destinata a divenire definitiva: con l’esclusione ormai imminente degli etnei il Palermo, salito a quota 63 punti, andrebbe a 8 lunghezze di vantaggio sui pugliesi, rendendosi irraggiungibile e assicurandosi almeno il quarto posto in classifica in attesa dei risultati di Catanzaro e Avellino che avrebbero una partita in più a disposizione per ricucire il gap attuale.

Il tabellino

Monopoli (3-5-2): Loria; Bizzotto, Arena (62’ Fornasier), Mercadante (62’ Grandolfo); Viteritti (81’ Morrone), Vassallo (81’ Novella), Piccinni (45’ Hamlili), Bussaglia; Guiebre; Borrelli, Starita. All. Colombo

Palermo (4-2-3-1): Pelagotti 6; Accardi 6, Lancini 6, Marconi 7,5, Giron 6,5; Dall’Oglio 6 (76’ Damiani 6), De Rose 6,5; Valente 7,5 (93’ Silipo), Luperini 6, Soleri 6; Brunori 7 (89’ Fella sv). All. Baldini 6,5

Arbitro: Petrella (Viterbo)

Reti: 18’ Valente, 77’ Brunori

Ammoniti: 6’ Lancini, 35’ Bizzotto, 48’ Giron, 55’ Hamlili, 67’ Luperini, 90’ Morrone

Espulsi:

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo non si ferma più, Valente e Brunori espugnano Monopoli: rosa al momento secondi

PalermoToday è in caricamento