rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Calcio

Il Lascari-Cefalù si conferma ammazza-grandi: sconfitto anche il Gangi

Dopo la battuta d'arresto contro Alcamo i giallorossi tornano a vincere battendo per 2-1 i madoniti, unica squadra che non aveva mai perso nel girone A di Promozione. Decisivo con una doppietta l'attaccante Sferruzza: "Felice per i gol ma questa è la vittoria del gruppo, riscattata la prova di domenica scorsa". Mister Zappavigna: "Successo più importante di quelli con Resuttana e San Vito, non guardo la classifica, penso solo ad allenare"

Dopo la battuta di arresto contro Alcamo torna a vincere il Lascari-Cefalù che al Santa Barbara si impone per 2-1 sul Gangi, ponendo fine all’imbattibilità in campionato del club madonita e confermandosi l’ammazza grandi del girone A di Promozione La partita, dopo un inizio combattuto che ha visto il Gangi rimanere in 10 per l’espulsione di Viscuso, si è decisa nella ripresa, frangente in cui è stata ristabilita la parità numerica a causa del rosso comminato a Portera.

Decisivo a questo giro è stato il contributo dell’attaccante Giovanni Sferruzza, che ha prima sbloccato la partita su rigore al 50’ e poi l’ha sentenziata al 94’ con un bel tiro a giro sul quale Fagone non ha potuto nulla: in mezzo la rete del provvisorio pareggio di Marrone. Il Lascari-Cefalù sale così al quarto posto a quota 16 punti, rilanciando così la sua candidatura per i play-off.

L’attaccante giallorosso Giovanni Sferruzza ha espresso le sue considerazioni su questa partita, mostrandosi soddisfatto: “Fa sempre piacere vincere ed è sempre bello segnare - afferma a PalermoToday - ma voglio soffermarmi sulla forza del gruppo. É stata una partita molto dura, loro sono rimasti in dieci dopo venti minuti, noi dal 50' Della ripresa ma non ci siamo risparmiati Nonostante tutto. Loro attaccavano noi attaccavamo, ci sono state molte azioni. Siamo passati in vantaggio, loro ci hanno creduto e hanno trovato il pareggio. Poi al 94' su una palla vagante mi sono fiondato e abbiamo vinto la partita: vincere è sempre bello ancora di più sul finale. Contro l'Alcamo abbiamo approcciato male la partita, forse abbiamo staccato un attimo la spina per la sosta ma era una partita che nonostante tutto non dovevamo perdere: ci siamo rifatto oggi col Gangi, per me una delle favorire del torneo, giocando con grande cattiveria . Avevamo qualcosa da recuperare e oggi abbiamo dato la. Dimostrazione dell'importanza del gruppo”.

Anche l’allenatore del Lascari-Cefalù Ferdinando Zappavigna è alla fine soddisfatto: “La partita può sembrare facile da raccontare ma non lo è perché è stato un derby combattuto contro una grandissima squadra che è il Gangi. Non mi nascondo prima della partita questa sfida sembrava una montagna insormontabile: Poi quando c'è coesione si possono ottenere risultati importanti e questa vittoria per come è venuta è superiore persino ad altri successi importanti come Resuttana, Casteldaccia o San Vito. Per come è arrivata oggi la vittoria vale doppio perché si sono viste le potenzialità e l'Unione che hanno questi ragazzi e non è una frase fatta”. Il tecnico, in merito alle prospettive della squadra in questa stagione rimane cauto senza sbilanciarsi: “"Oggi è stato importante confrontarsi contro il Gangi - conclude -con umiltà stiamo crescendo ma non so dirti che strada possiamo fare, quello non compete a me. Io da allenatore devo soltanto provare a al votare bene e far capire a questo ragazzi che ogni settimana c'è un ostacolo da superare con caratteristiche diverse".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lascari-Cefalù si conferma ammazza-grandi: sconfitto anche il Gangi

PalermoToday è in caricamento