rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Crisi Lascari-Cefalù, Zappavigna: "Momento difficile ma dobbiamo reagire senza piangerci addosso"

Reduci dalla sconfitta per 8-0 contro il Resuttana, i giallorossi sono scivolati fuori dalla zona play-off: a rendere ancora più pesante la situazione l'infortunio grave occorso a Giovanni Sferruzza, che si è rotto tibia e perone finendo anzitempo la stagione

Dopo un'eccellente prima parte di campionato il Lascari-Cefalù si sta ritrovando letteralmente in mezzo alla tempesta. Contro il Resuttana San Lorenzo i giallorossi hanno perso con un perentorio 8-0 che li ha portati fuori dalla zona play-off, in una gara segnata psicologicamente dall'infortunio del goleador Giovanni Sferruzza al 13' di gioco, rivelatosi purtroppo grave. Il giocatore si è infatti rotto tibia e perone e sarà operato: la squadra, già decimata da tanti infortuni, perde così il suo faro così come il girone A di Promozione perde uno dei suoi protagonisti più importanti. 

L'allenatore del Lascari-Cefalù Ferdinando Zappavigna, nell'analizzare le difficoltà suona la carica all'ambiente in vista di un finale di stagione che si preannuncia complicato:" Un momento molto particolare e difficile -afferma a PalermoToday - inutile girarci intorno. L’infortunio di Giovanni è stato l’apice di un inizio anno devastante Sicuramente a inizio anno non eravamo tra i papabili ma con la forza del gruppo creato dalla società abbiamo fatto qualcosa di importante: in questo momento siamo parenti lontani di quella formazione. Con il Resuttana in cui abbiamo schierato solo tre titolari rispetto alla gara vittoriosa dell’andata: sta mancando l’ossatura su cui è stato costruito questo gruppo e questo è un peso. Dobbiamo accettare il momento senza fare drammi e farci trovare pronti con testa e umiltà, concentrandoci sulle partite. Come gruppo squadra abbiamo l’obbligo di rispondere sempre presente, lo dobbiamo alla società e ai tifosi, senza piangerci addosso e fermarci alle situazioni avverse. Noi a dicembre abbiamo voluto puntare sui nostri ragazzi nonostante qualche perdita, perché io credo fortemente in questo gruppo e ci credo anche adesso nonostante le difficoltà: se questo periodo serve per farci crescere ancora di più ben venga, noi vogliamo rendere orgogliosi chi crede e ha puntato su di noi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Lascari-Cefalù, Zappavigna: "Momento difficile ma dobbiamo reagire senza piangerci addosso"

PalermoToday è in caricamento